spot_img
spot_img
HomeCultura e informazioneStrage Bologna, Ruotolo: "PD...

Strage Bologna, Ruotolo: “PD al fianco dei familiari delle vittime. No a ulteriore tentativo di depistaggio della destra, abbiamo bisogno di verità”
S

“Ancora una volta, nel quarantatreesimo anniversario della strage alla stazione di Bologna, come Partito Democratico, siamo al fianco dei familiari delle vittime di questo che è stato il più grave atto terroristico avvenuto nel nostro Paese nel secondo dopoguerra”.
 
Lo dichiara Sandro Ruotolo, responsabile della memoria nella segreteria del Partito Democratico.
 
“Quelle 85 vittime e gli oltre 200 feriti hanno impresso un segno indelebile nella coscienza civile del nostro Paese. Siamo preoccupati per il clima politico e culturale nel quale si inserisce questo 2 agosto. C’è un tentativo esplicito della destra di voler riscrivere i nomi degli esecutori e dei mandanti della strage, di mettere in discussione i fatti che le sentenze della magistratura hanno acclarato e cioè che è stata una strage fascista. Gli esponenti della destra di governo agitano una fantomatica pista palestinese e chiedono l’istituzione di una commissione parlamentare d’inchiesta alla quale ci opporremo nelle aule del parlamento.
 
Diciamo no a questo che appare come un ulteriore depistaggio in una strage che ha già conosciuto, e la magistratura condannato, il depistaggio della loggia P2 e dei vertici del Sismi. L’istituzione di una commissione parlamentare d’inchiesta metterebbe in discussione lo svolgimento sereno dei processi ancora in corso. Abbiamo bisogno della verità e questa sulla strage di Bologna è sulla strada giusta anche se mancano ancora dei tasselli”.

Ultimi articoli

Correlati

La censura della Rai agli artisti di Sanremo è un fatto gravissimo

Una pagina nera del servizio pubblico che teme e censura gli artisti
00:11:03

Non cancellare il passato vuol dire conoscerlo e capirlo. Non si piega la storia a proprio vantaggio

Gianni Cuperlo interviene in Aula in occasione del voto sul Giorno del Ricordo, giornata dedicata alla memoria delle vittime delle foibe

“Basta propaganda e attacchi al giornalismo d’inchiesta. Occorre liberare la Rai”

In centinaia al presidio del PD davanti alla sede Rai per protestare contro un servizio pubblico trasformato in Telemeloni

Sit-in a difesa della Rai

Il 7 febbraio appuntamento a Viale Mazzini per il diritto a un'informazione corretta e plurale

Teatro di Roma, una vicenda inaccettabile e grottesca

Il Sindaco Gualtieri al Messaggero: "faremo tutto quello che è nei nostri poteri. Ed è molto"
spot_img