spot_img
spot_img
HomeElezioniSchlein: "La Sardegna è...

Schlein: “La Sardegna è la nostra prima ‘reconquista’ e non sarà l’ultima”

I tormenti nella notte, lo spoglio a rilento, il testa a testa e i dati che arrivano alla spicciolata. Elly Schlein in un’intervista a la Repubblica ripensa alla lunga notte elettorale in Sardegna che ha visto vincere la coalizione di centrosinistra guidata da Alessandra Todde.

“E’ stata davvero dura, non avevo certezze nemmeno io stavolta”

“Sapevo – racconta la segretaria del Partito democratico – che ce la potevamo giocare perché la campagna di Alessandra Todde era andata in crescendo, specie nella settimana prima del voto avevo notato un cambiamento di clima e nutrivo la speranza di una risalita, però qualche timore restava. Era dal 2015 che non strappavamo una regione alla destra. Nove anni, un’eternità. Dalla Sardegna è arrivato un bel segnale: è la nostra prima ‘reconquista’ e non sarà l’ultima, questo è il mio messaggio per Giorgia Meloni”.

Un day after dal sapore dolce, forse il più dolce da quando è segretaria, ma la leader dem guarda già al futuro: “La sfida in Abruzzo, dove il centrosinistra stavolta al completo ci può regalare un’altra sorpresa. Ma anche la costruzione del campo dell’alternativa, a cui lavoro sin dal principio con spirito testardamente unitario. La vittoria di domenica dimostra due cose: che la premier non è imbattibile e che se stiamo insieme tutto diventa possibile”.

Poi un pensiero ai sardi, “una comunità orgogliosa che ha voluto riprendersi il futuro dopo aver sperimentato sulla propria pelle il fallimento delle destre: hanno lasciato la sanità al collasso, ridotto le opportunità per i giovani, usato poco e male le risorse del Pnrr. E’ questa la questione centrale: è una bocciatura delle forze di governo. Poi, pero, è anche la vittoria della persona giusta”. Secondo la segretaria “Todde ha saputo tenere insieme una coalizione tra diversi che ogni giorno si è unita sempre di più. Ecco, a dirla tutta è stato un meraviglioso gioco di squadra. E io sono doppiamente contenta perché il Pd ha fatto così bene da diventare il primo partito. Gli elettori hanno capito quel che volevamo fare: costruire insieme agli alleati, con umiltà e generosità, un progetto serio attorno a una donna capace e competente”. “E’ il metodo di lavoro – aggiunge – che alla fine ci ha premiato e che a me piacerebbe replicare, da qui in avanti. Il sorpasso del Pd su Fd’I mi pare la migliore risposta a qualsiasi polemica di questo tipo”.

Dalla Sardegna può partire la riscossa del campo largo: “Di sicuro il risultato dimostra che se siamo uniti la destra si può battere. La Sardegna non è terra da test nazionali, ha una storia e una sua specificità, però qui è successo qualcosa. Non ha perso solo Truzzu, ha perso la premier che ha imposto con arroganza il suo candidato, sfilandolo a Salvini. Sono sbarcati sull’isola in pompa magna, sicuri di vincere, e hanno preso una sberla micidiale, di cui Meloni deve assumersi la piena responsabilità”. Per la maggioranza potrebbe essere l’inizio di una frana in grado di far esplodere le fibrillazioni interne al governo: “Quelle ce le hanno da tempo, la sconfitta non farà che aggravarle e immagino che voleranno gli stracci”. Schlein osserva infine che “oggi la priorità è unire le nostre forze sulle grandi questioni del Paese e sono convinta che, se remeremo tutti nella stessa direzione, gli elettori ci daranno fiducia”.

Ultimi articoli

Correlati

Prevenzione e lotta al cancro, le proposte del Pd

Scienza e politica siano sempre alleate per la salute e il benessere dei cittadini

Ponte sullo Stretto, progetto arrogante e fallimentare. Un ecomostro irrealizzabile

Il Partito democratico ha effettuato un'analisi dettagliata e molto critica sul progetto di costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina, evidenziando numerose irregolarità procedurali e potenziali impatti negativi

Europee 2024, Elly Schlein lancia la nuova campagna del PD

La segretaria dem incontra la stampa estera e presenta la campagna verso le elezioni europee 2024

Riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario: una sperimentazione che funziona

"Io sono favorevole a prevedere strumenti per incentivare la contrattazione collettiva e aziendale per la sperimentazione della riduzione...

L’aborto nella Carta dei diritti Ue, la destra vota contro e si schiera contro i diritti delle donne

Il diritto all'aborto sia aggiunto alla Carta dei diritti fondamentali dell'Ue: è quanto chiede l'Eurocamera. La destra vota contro
spot_img