spot_img
spot_img
HomeAmbienteSchlein: "Il Paese è...

Schlein: “Il Paese è fragile. Ora usiamo il Pnrr”

La segretaria del Partito democratico, Elly Schlein, in un’intervista a “la Repubblica” commenta la tragedia dell’alluvione in Emilia Romagna: “Un fenomeno devastante. Non è il momento delle polemiche ma dell’unità e della coesione nazionale. Noi, come Pd, sosteniamo la raccolta fondi dell’Emilia Romagna e con i nostri iscritti siamo a disposizione di Comuni e Protezione civile, se serve, anche come braccia per spalare il fango. Ma soprattutto siamo disponibili a lavorare col governo, per mettere in campo mezzi e risorse necessari per la messa in sicurezza dei territori, per ristori e indennizzi”.
 
Dopo questa ennesima alluvione, da parte della politica servono scelte più coraggiose: “Sì. Nell’immediato, per le zone colpite va bene la sospensione degli adempimenti fiscali, ma ci vorranno molte altre risorse, miliardi di euro. E serve una semplificazione per gli interventi. In prospettiva, e’ fondamentale un salto di qualita’ del sistema Paese. L’Italia non ha ancora fatto i conti con la sua fragilità. Si parla in questi mesi di modifiche al Pnrr, c’è chi dice che non potremo spendere tutte le risorse, ecco avrebbe senso mettere più fondi sulla prevenzione del dissesto idrogeologico. Poi diciamolo: possiamo migliorare la resilienza del territorio, ma è chiaro che questo è l’impatto della crisi climatica, su cui questo governo è totalmente indifferente. Quante volte gli ecologisti sono stati accusati di dipingere scenari apocalittici… purtroppo poi le cose accadono”.
 
Uno dei problemi dell’ultima tragedia è l’assenza di bacini di espansione per i fiumi che hanno esondato. Una parte dell’ambientalismo italiano è contraria: “Non sono una tecnica. Sicuramente c’è un tema di politiche di contrasto al consumo del suolo, di adattamento, di prevenzione del dissesto. E’ ineludibile un piano nazionale. Non possiamo spendere 4 volte dopo i disastri ciò che spendiamo in prevenzione”.
 
Il vice premier Matteo Salvini dice: il Paese paga decenni di politiche del no: “Non so a cosa si riferisca. Ma dico: non dividiamoci anche sul dissesto idrogeologico, troviamo le risorse”, ha concluso Schlein.

Ultimi articoli

Correlati

Sulla pericolosità del Ponte sullo Stretto si susseguono le evidenze: per Salvini è tutto normale

Corrado: "Il progetto del ponte di Salvini è fallimentare e pericoloso: lo abbiamo detto fin da subito. È ora di metterci la parola fine"

Prezzi del gas impazziti: è la tassa Meloni

Una vera e propria mazzata per moltissime famiglie. Il governo non governa, e nasconde la testa sotto la sabbia

Ponte sullo Stretto, progetto arrogante e fallimentare. Un ecomostro irrealizzabile

Il Partito democratico ha effettuato un'analisi dettagliata e molto critica sul progetto di costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina, evidenziando numerose irregolarità procedurali e potenziali impatti negativi

“Acqua e Sole, un connubio perfetto”

Alla Camera un approfondimento dedicato ai bacini idrici. Corrado: dobbiamo avere un approccio sistemico alle sfide più importanti dei nostri tempi

Iniziano gli espropri per il Ponte della propaganda. Pd: “Prima servono risposte certe”

Elly Schlein: "Perché tutta questa fretta? È una fretta che sembra elettorale che però non ha a cuore il vero destino di questa comunità"
spot_img