spot_img
spot_img
HomeAmbienteEnergia, il Governo pensa...

Energia, il Governo pensa solo al nucleare

“È successo di nuovo: il Governo ha inviato a Bruxelles il nuovo testo di uno dei piani strategici più importanti per il nostro futuro (il PNIEC), senza nessuna condivisione con il Parlamento e con i portatori di interesse, che pure avevano segnalato chiaramente tutte le lacune della prima versione e la volontà di contribuire ad un progetto così importante per il Paese. Da quanto si apprende al momento non c’è stato un reale accoglimento delle osservazioni e delle proposte emerse nel corso del recente esame alla Camera, nè sono state colmate le più gravi lacune (a partire dagli obiettivi e dalla coerenza con gli altri strumenti normativi).

Ancora una volta, il governo svilisce il ruolo del parlamento a mero passacarte e, in questo caso, lo fa perché l’unico interesse era quello di usare questo strumento per la propaganda nucleare, utilizzata come arma di distrazione di massa, mentre si rischia di vanificare il grande lavoro che, tra mille difficoltà, era stato fatto negli ultimi anni a favore delle energie rinnovabili e dell’efficientamento energetico”. Così in una nota congiunta i democratici Annalisa Corrado, Vinicio Peluffo e Marco Simiani nel giorno in cui i Ministeri dell’Ambiente e della Sicurezza energetica e delle Infrastrutture e dei Trasporti hanno inviato alla Commissione europea il testo definitivo del Piano Nazionale integrato Energia e Clima.

“Si pavoneggiano di aver finalmente introdotto un approccio coordinato – concludono i democratici – quando con la recente approvazione della riforma sull’autonomia hanno spacchettato e parcellizzato la politica energetica nazionale, e quando hanno perso l’occasione di importanti normative, tra agricoltura e aree idonee, per aiutare i territori a fare emergere le migliori progettualità in ambito di pianificazione degli interventi e conciliazione positiva delle diverse istanze, alimentando le conflittualità e avvilendo gli investimenti “.

Ultimi articoli

Correlati

I bambini in carcere sono una vergogna da cancellare

I parlamentari Pd in visita a Rebibbia: i nostri emendamenti al decreto carceri per umanizzare le carceri e liberare finalmente i bambini

Per le aggressioni neofasciste troppa impunità. Con la destra al potere escalation di violenza

Schlein: "Solidarietà e vicinanza al cronista Joly. Cos'altro aspettiamo per sciogliere le organizzazioni neofasciste? Meloni intervenga"

La divisione del governo italiano su Von der Leyen mostra la sua totale irrilevanza

La segretaria Schlein in piazza a Genova con le altre opposizioni: "Cosa aspetta Meloni a chiedere le dimissioni di Toti?"

Ue: Corrado (PD), Bene ok a Von der Leyen, vigileremo su Green deal

Come gruppo S&D abbiamo condotto un fitto negoziato e siamo riusciti a vedere garantito l'impegno in questa legislatura tantosul green deal, quanto su alcuni temi chiave di giustizia  sociale

Schlein: Sulla sanità Meloni dia risposte e si ricordi che è al governo

La segretaria del Pd replica a Ciriani: "Il ministro lavori per trovare soluzioni condivise. La nostra proposta è semplice, e resta sul tavolo"
spot_img