spot_img
spot_img
HomeCultura e informazioneRai, Ruotolo: "bene la...

Rai, Ruotolo: “bene la decisione dell’Azienda su Facci. Ascoltate le nostre richieste”
R

“Avevamo chiesto alla Rai di non contrattualizzare Filippo Facci dopo le sue esternazioni sessiste e razziste. I vertici di viale Mazzini hanno deciso che l’editorialista di Libero non avrà la striscia informativa su Rai Due. Abbiamo condotto questa battaglia dopo l’articolo nel quale Filippo Facci, sospeso in passato dall’Ordine dei Giornalisti per razzismo nei confronti dell’Islam, colpevolizzava la ragazza che ha denunciato di essere stata violentata da Leonardo Apache La Russa, figlio del presidente del Senato, Ignazio La Russa”.
Così Sandro Ruotolo, responsabile Informazione per il Partito Democratico.
 
“Bene hanno fatto perciò i vertici di viale Mazzini ad ascoltare la nostra richiesta. La Rai è l’industria culturale e informativa più importante del nostro Paese. È un bene di tutti. Difenderemo sempre l’Articolo 21 della Costituzione e chiederemo ai vertici della Rai di garantire il pluralismo editoriale e delle prossime nomine, a completamento delle direzioni di genere e di testate. Il servizio pubblico è per i governati e non per i governanti”.

Ultimi articoli

Correlati

La censura della Rai agli artisti di Sanremo è un fatto gravissimo

Una pagina nera del servizio pubblico che teme e censura gli artisti
00:11:03

Non cancellare il passato vuol dire conoscerlo e capirlo. Non si piega la storia a proprio vantaggio

Gianni Cuperlo interviene in Aula in occasione del voto sul Giorno del Ricordo, giornata dedicata alla memoria delle vittime delle foibe

“Basta propaganda e attacchi al giornalismo d’inchiesta. Occorre liberare la Rai”

In centinaia al presidio del PD davanti alla sede Rai per protestare contro un servizio pubblico trasformato in Telemeloni

Sit-in a difesa della Rai

Il 7 febbraio appuntamento a Viale Mazzini per il diritto a un'informazione corretta e plurale

Teatro di Roma, una vicenda inaccettabile e grottesca

Il Sindaco Gualtieri al Messaggero: "faremo tutto quello che è nei nostri poteri. Ed è molto"
spot_img