spot_img
spot_img
HomeAmbienteMo, Corrado: "Per indipendenza...

Mo, Corrado: “Per indipendenza energetica l’unica strada è transizione”
M

I fatti drammatici che stanno sconvolgendo il Medio Oriente, tutte e tutti noi, hanno riportato alla ribalta, ancora una volta, l’instabilità dei mercati dell’energia e la difficoltà di trovare interlocutori ‘affidabili’ e scevri da comportamenti lesivi dei diritti umani, in chiave anti-Putin. Con l’Algeria che si schiera a supporto di Hamas, a pochi giorni dai fatti dell’Azerbaigian, il piano del governo Meloni di rendere l’Italia un fantomatico ‘hub del gas’ mostra tutte le sue crepe e ipocrisie”.
 
Lo dichiara Annalisa Corrado, responsabile Conversione ecologica, Clima, Green economy e Agenda 2030 del Pd.
 
“Non ci stancheremo mai di dirlo: l’unica forma di recupero della nostra indipendenza energetica, economica e geopolitica è una rapida e radicale transizione energetica verso un sistema efficiente, dinamico e a trazione rinnovabile. Non c’è altra via – spiega – per liberare il nostro Paese tanto dai ricatti di mercati instabili e speculativi, quanto dalla dipendenza da governi opachi, se non esplicitamente liberticidi e incuranti dei diritti civili della popolazione.
 
Preoccupa, in tutto ciò, la dinamica del prezzo del petrolio, mentre quello del gas torna a crescere sensibilmente. In molti temono una nuova stangata, che si ripercuoterebbe immediatamente sulla competitività delle imprese e sulle tasche di cittadine e cittadini, il cui potere di acquisto è in caduta libera. Risulta folle e incomprensibile, in questo scenario instabile, ostinarsi a non voler prorogare il mercato tutelato luce e gas per oltre dieci milioni di utenti”.
 
“Abbiamo bisogno di una strategia seria e rigorosa, attenta alle fasce più fragili della popolazione e al sostegno alle economie in trasformazione, che ci porti a progettare e costruire rapidamente il phase-out dalle fonti fossili, ivi compreso il gas metano.
 
Con buona pace del governo Meloni, i cui accordi internazionali continuano a fallire, non abbiamo altra strada che questa. Continuare ostinatamente a fingere di essere nel Novecento non ci aiuterà. Anzi. Non potrà che portarci a sbattere”, conclude Corrado.

Ultimi articoli

Correlati

02:50:31

Acqua e terra nella crisi climatica. Una nuova governance per il territorio

Seminario a cura del dipartimento Conversione ecologica, Clima, Green Economy e Agenda 2030 del Partito Democratico

Caccia, Corrado: Le proposte della Lega sono irricevibili, daremo battaglia a tutela ecosistema e biodiversità

Alla Lega di Salvini non basta nemmeno il novecento, vogliono tornare alle caverne
00:00:00

Città 30, piano Mattei e comunità energetiche: Filo diretto con Annalisa Corrado

La responsabile Conversione ecologica, Clima, Green economy e Agenda 2030 nella segreteria nazionale del PD, Annalisa Corrado, è ospite del Filo diretto di Radio Immagina

Città 30, la mano sinistra di Salvini non sa cosa fa la destra

Annalisa Corrado: "Pur di fare propaganda e non fermare i “virili e maschi” rombi dei motori, il Ministro Salvini contraddice se stesso"

Bologna, Corrado: “Salvini non trova i soldi per il Tpl e se la prende con la città”

"La prima causa di mortalità dei giovani in Italia sono gli incidenti stradali, la seconda i disturbi alimentari....
spot_img