spot_img
spot_img
HomeGiustiziaGiustizia, Serracchiani: "Lollobrigida non...

Giustizia, Serracchiani: “Lollobrigida non parli di complotto, si diano risposte che mancano”
G

“Che il ministro Lollobrigida, importante componente del governo e molto vicino alla premier parli di “scadenzario sospetto”, ci lascia stupefatti. Non si parli di complotto, infatti, ma semmai di auto complotto perché hanno fatto tutto da soli su vicende peraltro molto diverse fra di loro. Non si tiri in ballo la giustizia ad orologeria, ma si inizino a dare le risposte che mancano. E si riconosca che se si mente al parlamento, se si usano documenti riservati come una clava contro l’opposizione, se si usano parole indecorose contro chi denuncia un reato grave, e si ricoprono ruoli pubblici importanti che devono essere ricoperti con disciplina ed onore, il problema non è solo giudiziario, ma politico. Dopo giorni in cui abbiamo conosciuto il signor “fonti” il ministro Lollobrigida sembra farsi carico del pensiero della presidente Meloni. Lo ringraziamo, ma confidiamo ancora che sia lei a metterci la faccia”. Lo scrive in una nota Debora Serracchiani, responsabile Giustizia nella segreteria Pd.

Ultimi articoli

Correlati

Impennata dei minori detenuti, la giustizia minorile non meritava il dl Caivano

Presentato il settimo rapporto Antigone sulla giustizia minorile. Serracchiani: "Hanno stravolto il processo minorile"

Al via finalmente il processo Regeni: una giornata importante

Noi continuiamo a stare a fianco della famiglia nella ricerca di verità e giustizia

Giustizia, Orlando: “Quello del governo è un garantismo di classe”

104 sì, 56 no e nessun astenuto: l'Aula del Senato ha approvato il ddl Nordio, ora la parola passa...
03:07:41

Emergenza carcere, la svolta necessaria

Di fronte alla tragedia dei suicidi in carcere, il governo esita, nonostante il segnale lanciato dal presidente Mattarella. Il PD ne parla in un convegno

Abuso d’ufficio: le proposte concrete a tutela dei sindaci e della legalità

Continueremo a batterci per tutelare i sindaci e al contempo la legalità. Tenere insieme queste sfide è possibile
spot_img