spot_img
spot_img
HomeNotizieDef, Boccia: «Loro sono...

Def, Boccia: «Loro sono insofferenti alle regole democratiche e in questo campo il PD non fa mediazioni»

“Hanno dimostrato di essere una destra insofferente alle regole democratiche. Le parole di Foti sono indicative in questo senso: sono le parole di uno che mette in discussione le regole con cui si vota lo scostamento di bilancio, insomma stanno dimostrando di essere la solita destra italiana con lo sguardo rivolto al passato”.
 
Così Francesco Boccia, capogruppo PD al Senato, al Corriere della Sera.
 
Il dl Lavoro “è una provocazione. Non ci sono le misure per la sicurezza del lavoro e il taglio sul cuneo fiscale non è niente di serio, mentre non si adeguano i salari all’inflazione”. “E poi vogliamo parlare degli inaccettabili tagli alla sanità pubblica di questo governo? O di quelli sugli asili nido? Con loro gli unici che fanno festa sono gli evasori, grazie ai condoni. Ma quel che è veramente grave è che questo governo vive alla giornata, non ha una visione dell’Italia ed è ai margini dell’Europa: rispetto alla riforma del Patto di stabilità non toccano palla e continuano a nascondersi sulla ratifica del trattato del Mes”, aggiunge Boccia dopo aver criticato l’atteggiemento della maggioranza in Parlamento durante la discussione sul Def e sullo scostamento di bilancio che ha costretto il PD all’Aventino.
 
Voi avete fatto una scelta impegnativa: l’Aventino. E ieri lo avete fatto per ben tre volte…
“Se non rispettano le regole democratiche non abbiamo altri strumenti dentro il perimetro della democrazia”.
 
E sui giudici speciali aggiunge: “Noi avevamo chiesto la parità di genere ed è finita con nove uomini e tre donne… Una cosa vergognosa alla quale si sono accodati, e questo ci dispiace , ma ne risponderanno ai loro elettori, anche gli altri partiti di opposizione. Per il PD guidato da Elly Schlein la parità di genere è un valore non negoziabile”.
 
Però così siete rimasti soli, i 5 Stelle non vi hanno seguito.
“Noi sulle regole non facciamo mediazioni e se qualcuno pensa di isolarci non ha capito che nel Paese e nelle piazze non ci si isola mai. Noi non facciano più mediazioni sui principi: nel Paese e mel Palazzo diciamo e facciamo le stesse cose. Chi pensa di fare mediazioni al ribasso con il PD ha trovato il soggetto sbagliato”.

Ultimi articoli

Correlati

Serracchiani: Con le legge Nordio cade l’unica forma di difesa contro gli abusi di potere

La responsabile Giustizia del Pd a Repubblica: il solito provvedimento bandiera

Dalla Puglia un’ottima notizia: sì alla legge contro l’omotransfobia

Zan: "Mentre il governo Meloni continua a discriminare, dalle regioni di centrosinistra arriva un impegno importante per i diritti di tutte le persone"

Il governo conferma 250 milioni di tagli ai Comuni

Boccia: penalizzati i Comuni più attivi. Mentre Giorgetti descrive un Paese da favola e inventa risultati che vede solo lui

Schlein: “Non cerchiamo modelli, ma la nostra strada per battere le destre”

La segretaria del Pd a la7 rilancia "un'alleanza costruita sui bisogni concreti delle persone". E avverte: "il tempo dei veti è finito"

La Francia lo dimostra: la destra si può battere

Provenzano: "In Francia vince un'idea di cambiamento e vince l'unità. Un'unità complicata, diffcile, in questo caso decisiva per battere la destra"
spot_img