spot_img
spot_img
HomeDirittiZan: "La destra usa...

Zan: “La destra usa i diritti civili come oggetto di scontro politico. Daremo battaglia in Parlamento”

Sui diritti civili ” con il PD di oggi, con una leader femminile e femminista come Elly Schlein, c’è necessità di chiarezza sui diritti civili e sociali che devono tenersi per mano”: ora di balbettii nel PD “non ce ne saranno” più.
Così in una intervista a La Stampa<7eM> il deputato del PD Alessandro Zan, relatore del ddl contro l’omotransfobia.
 
“La maggioranza che governa questo Paese è omofoba. È una destra che usa i diritti civili come oggetto di scontro politico, che sta attivando campagne di odio nei confronti di comunità Lgbtq+ quindi non vedo come il Parlamento, con questa maggioranza, possa approvare una legge per riconoscere fin dalla nascita i figli delle Famiglie Arcobaleno”, dice Zan, per il quale l’invito di Gustavo Zagrebelsky ai sindaci alla disobbedienza civile sulle trascrizioni delle nascite dei figli delle coppie omogenitoriali “è molto importante: la disobbedienza civile di cui parla Zagrebelsky è contemplata dalla Costituzione e quindi è necessario che i sindaci non rinuncino a continuare a trascrivere le nascite”.
 
L’obiettivo in Parlamento, conclude, “deve essere di non permettere che i riflettori si spengano e di sottolineare che i figli di Meloni, Salvini e di Piantedosi hanno più diritti dei figli della Famiglie Arcobaleno. Ma poiché i diritti sono garantiti dalla Costituzione a tutti, vuol dire che oggi in questo paese ci sono figli di serie A e figli di serie B. Se i diritti non sono per tutti sono privilegi“.
 
“Siamo tutti chiamati a continuare questa lotta che sappiamo essere giusta contro lo stigma lanciato dal governo Meloni contro dei bambini considerati diversi come un tempo era peri cosiddetti “figli della vergogna” che nascevano fuori dal matrimonio tradizionale. Oggi questo sarebbe impensabile, deve diventare impensabile che ci sia uno stigma per i figli delle coppie omogenitoriali”.

Ultimi articoli

Correlati

La proposta di legge Schlein è un’opportunità: la destra la voti per avere più risorse per la sanità

L'esame della proposta di legge a prima firma Elly Schlein sulla Sanità alla Camera "è una bella opportunità. Questa è la prima e più forte preoccupazione degli italiani"

Zan: “L’Italia è l’ultimo Paese fondatore Ue senza una legge, la destra vigliacca tenta di nascondere la sua omotransfobia”

Difendere i diritti, la dignità e le vite delle persone lgbtqia+ significa anche difendere la nostra Costituzione. Noi ci siamo.

Giù le mani dalla 194: sul corpo delle donne decidono le donne

Difendiamo i nostri diritti contro una destra che tenta di smontare pezzo per pezzo la legge 194

L’aborto nella Carta dei diritti Ue, la destra vota contro e si schiera contro i diritti delle donne

Il diritto all'aborto sia aggiunto alla Carta dei diritti fondamentali dell'Ue: è quanto chiede l'Eurocamera. La destra vota contro

La destra sta restringendo la democrazia italiana: ormai è deriva orbaniana

La fotografia è quella di un Parlamento assoggettato al governo. Ciò che sta succedendo in queste ore è solo l'ennesima, drammatica conferma
spot_img