spot_img
spot_img
HomeEuropa e MondoPiano Mattei, Provenzano: "Il...

Piano Mattei, Provenzano: “Il Piano non c’è, solo nuovo potere a Palazzo Chigi. Speriamo nuovo centralino per chiamate dall’Africa”
P

“Dopo oltre un anno di annunci e chiacchiere, in Parlamento ci avevano detto che avrebbero presentato il “Piano Mattei” proprio in questi giorni. Ci avevamo quasi sperato. E invece, nel decreto che va oggi in CdM, non c’è alcun Piano, non ci sono i progetti, le risorse con cui realizzarli. C’è solo la “governance”, l’ennesima Cabina di regia, nuove strutture e nomine, un altro accentramento di potere, l’unica cosa che davvero conta per Giorgia Meloni. È il loro metodo di governo: non sanno cosa fare ma gli interessa solo chi deve farlo. E rinviano di altri sei mesi. Questo decreto serve solo a stabilire che a occuparsi del fantomatico Piano Mattei non sarà la Farnesina, ma Palazzo Chigi, che in queste ore sta mostrando al mondo tutta la sua inadeguatezza, un luogo reso tanto insicuro quanto ridicolo dal cerchio magico della Premier. C’è da sperare che in questo decreto abbiano almeno previsto un nuovo centralino per le chiamate dall’Africa”.
 
Così in una nota Peppe Provenzano, responsabile Esteri nella segreteria del Partito democratico.

Ultimi articoli

Correlati

Verso il Congresso del Pse a Roma: parliamo di Europa e futuro

L'appuntamento che lancia la campagna elettorale dei socialisti europei per le elezioni di giugno 2024

Al via finalmente il processo Regeni: una giornata importante

Noi continuiamo a stare a fianco della famiglia nella ricerca di verità e giustizia

Sensi: “La morte di Navalny come il delitto Matteotti”

"Speriamo che sia un momento di presa di consapevolezza e smuova le coscienze". Sintesi dell'intervista a Filippo Sensi su Repubblica

Schlein: “L’Italia guidi l’azione Ue per la pace in Medio Oriente”

È un errore il no del governo Meloni al riconoscimento dello Stato di Palestina. Se vogliamo una prospettiva di pace, 'due popoli, due Stati', bisogna fare sul serio
00:10:00

“Chiedere un immediato cessate il fuoco umanitario a Gaza”: il Parlamento approva la proposta del Pd

"Il cessate il fuoco umanitario è l'unico strumento per bloccare la catastrofe nella catastrofe in Medio Oriente, fermare una strage a Rafah e consentire la liberazione degli ostaggi. Ora c'è una mozione che impegna il Governo grazie alla determinazione del Pd"
spot_img