spot_img
spot_img
Home_Speciale_"L'Unione Europea è un...

“L’Unione Europea è un grande progetto politico di pace”. Intervista a Daniela Rondinelli

“L’Europa è il più grande progetto politico di pace che il continente europeo abbia mai concepito. Io sono fortemente europeista, sono prima generazione Erasmus. Ho avuto la fortuna di fare questa esperienza e, per me, avere la possibilità di andare in un altro paese europeo e confrontarmi con ragazzi della mia età e di condividere insieme valori europei è stato poi l’elemento che ha cambiato completamente la mia vita”.

Sono le parole di Daniela Rondinelli, europarlamentare uscente e candidata nella circoscrizione Centro, in una intervista a ‘Personale è Politico”, il format del Pd per presentare le candidate e i candidati alle Europee dellì8 e 9 giugno, pubblicata sul sito del Partito democratico.

“Tra le altre cose, in quel periodo storico – prosegue – era presidente della Commissione Europea Jacques Delors, quindi la sua visione di un’Europa unita, di maggiore integrazione europea, era un sogno straordinario. Ancora rispetto a questo non ci siamo arrivati, però potrebbe essere veramente la sfida dei prossimi anni”.

Rondinelli racconta della sua formazione: “Tina Anselmi è un grande punto di riferimento per me, ho avuto l’onore di conoscerla di condividere con lei alcune riflessioni. Ho anche io un passato da sindacalista, tra le altre cose, tutte e due nella stessa organizzazione, la CISL. E ho ammirato in lei le grandi battaglie che ha portato avanti da prima ministra del lavoro e quindi tutto ciò che lei ha fatto in quella veste per le pari opportunità, per l’emancipazione femminile, per la legge 194, per tutti i nuovi diritti delle donne”.

Ai neo diciottenni che andranno a votare “dico di prendere consapevolezza del fatto di quanto, a livello europeo, in termini di diritti e di tutela è stato fatto, penso ai giovani e all’occupazione femminile. Penso alla direttiva che abbiamo chiesto sui tirocini di qualità, per dire basta a tirocini gratis o rimborsati con qualche decina di euro o la direttiva che ho portato avanti sul salario minimo, una delle battaglie che ho fatto proprio per i giovani e per il loro ingresso equo, dignitoso nel mercato del lavoro. I giovani sono tra le priorità dell’Agenda Sociale Europea, ma dico loro di non darlo per scontato, perché le battaglie, le conquiste, le lotte si fanno tutti insieme”.

Rondinelli parlando degli episodi più belli legati alla politica ricorda la sua attività sindacale e la consapevolezza di aver fatto qualcosa per migliorare le condizioni di lavoro delle persone negoziando un contratto collettivo di lavoro a livello nazionale, aziendale o territoriale. E poi: “La direttiva del salario minimo al Parlamento Europe, che ho seguito in questi anni dall’inizio alla fine: il diritto soggettivo di una persona che non può essere retribuita sotto una determinata cifra, altrimenti non è lavoro dignitoso ma sfruttamento e precarietà”.

“Se sarò rieletta, innanzitutto lavorerò per non lasciare indietro nessuno”, conclude. “E poi noi stiamo già affrontando una transizione ecologica e digitale che sta profondamente cambiando il mercato del lavoro, sia in Italia che negli altri Paesi europei. Oggi l’algoritmo decide la selezione del personale, i carichi di lavoro, i livelli retributivi, l’orario di lavoro, addirittura se dovrai essere licenziato. Ecco, c’è bisogno di una gestione, anche delle parti sociali, per capire come questo algoritmo possa decidere le relazioni tra un’impresa e i lavoratori”.

Ultimi articoli

Correlati

Amministrative: al centrosinistra il primo turno. Avanti per i ballottaggi

Al primo turno 10 a 6 per il centrosinistra nelle grandi città. Schlein: "Il Pd sta andando molto bene alle amministrative"

Decaro: “Il record di voti non l’ho visto arrivare. Il Sud punisce il governo perché non dice la verità”

Il sindaco di Bari a Repubblica: "L'unico modo che conosco per guadagnare consenso è studiare, mantenere più che promettere, cercando di dire sempre la verità"

L’effetto Schlein rigenera il Pd: lo avevamo detto, è successo

Articolo di Marco Nicolai, responsabile del dipartimento Aree Interne del Pd Dopo le elezioni politiche del 2022 che avevano...

Bonaccini: “Ha vinto la squadra. Mai il Pd così unito”

Il presidente dem a QN: "Mai come ora il Pd è stato presente nei luoghi dove si discute e ci si confronta guardando negli occhi le persone"

Schlein: “Il messaggio è chiaro, Giorgia Meloni stiamo arrivando”

Il giorno dopo il voto per le elezioni europee, conferenza stampa della segretaria del Pd Elly Schlein
spot_img