spot_img
spot_img
HomeEconomia e lavoroPd, segnalazione Agcm su...

Pd, segnalazione Agcm su concorrenza porti lascia sgomenti
P

“La segnalazione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato del 21/06/2023 lascia sgomenti. L’ Autorità continua nella sua crociata contro l’articolo 16, commi 4 bis e 4 ter, della legge 84/1994, come modificata dall’articolo 199 bis del decreto legge 34/2020 in materia di autoproduzione”. Lo dichiarano in una nota i parlamentari del Pd Lorenzo Basso e Valentina Ghio.

“La norma nasce per tutelare le imprese italiane che operano nei porti, sottoposte alla tassazione e alla contribuzione ordinaria come tutte le imprese italiane. L’Agcm insiste invece per consentire ai vettori marittimi di svolgere le operazioni portuali col personale imbarcato sulla nave. L’ Autorità sembra non sapere che le imprese armatoriali hanno trattamenti fiscali e contributivi di vantaggio rispetto alla generalità delle imprese nazionali, in base alle norme sul Registro internazionale e sulla Tonnage tax. Eppure l’Agcm insiste per favorire queste imprese a danno di tutte le aziende italiane operanti nei porti. Colpisce ancor di più che in una fase di fortissima concentrazione della proprietà dei terminals portuali e di accentuata integrazione verticale della filiera logistica, l’Agcm continui a mettere sotto lente di ingrandimento una norma che rappresenta un valore irrisorio rispetto alle poste in gioco degli interessi nazionali”, concludono.

Ultimi articoli

Correlati

Pasticcio Pnrr, spesi meno della metà dei fondi. E il governo si sottrae al confronto

il governo sta danneggiando il Paese. Boccia a La Russa: "Fitto si sottrae al confronto"

Pnrr, Misiani: “Transizione 5.0 in alto mare, governo non pervenuto”

“Il programma Transizione 5.0 annunciato trionfalmente dal ministro Urso è a ‘carissimo amico’, stando a quello che riportano...

“Le morti sul lavoro non sono una fatalità ma una vera tragedia”. Parla Maria Cecilia Guerra

All’indomani dell’ennesima strage sul lavoro – i cinque morti nel cantiere di Firenze – si riaccende l’attenzione su un tema che non dovrebbe mai vederla spenta: la sicurezza sul lavoro. Qual è la situazione nel nostro Paese, e cosa serve per intervenire davvero?

La sicurezza dei lavoratori prima di tutto: basta sub appalti a cascata

L'idea della segretaria dem: "Chiediamo si estenda anche al privato l'obbligo di utilizzo del contratto edile"

Pil, Misiani: “Le previsioni Ue confermano la stasi dell’economia italiana

“Le previsioni economiche della Commissione Ue confermano purtroppo la stasi dell’economia italiana. Nel 2024 la crescita sarà molto...
spot_img