spot_img
spot_img
HomeEconomia e lavoroMarelli, Guerra: "A fianco...

Marelli, Guerra: “A fianco dei lavoratori di Crevalcore, le alternative esistono”
M

“All’incontro con la regione e le forze sociali i vertici aziendali della Magneti Marelli di Crevalcore hanno confermato l’intenzione di chiudere lo stabilimento, disinteressandosi della sorte dei 270 lavoratori.
 
Un modo arrogante di fare impresa, tipico dei fondi comuni di investimento che muovono i loro capitali solo in funzione del profitto, indifferenti alle ricadute delle loro scelte sui lavoratori, le loro famiglie, i territori in cui le imprese sono insediate.
 
A fronte delle profonde trasformazioni che stanno interessando il settore dell’automotive, è cruciale invece che imprese, istituzioni e lavoratori siano congiuntamente coinvolti alla ricerca di soluzioni di investimento, ristrutturazione, riconversione e anche formazione dei lavoratori, per evitare il susseguirsi di crisi con costi umani e sociali rilevantissimi.
 
Il caso della Magneti Marelli deve avere il massimo dell’attenzione, non solo, come sta avvenendo da parte delle istituzioni locali, ma anche da parte del governo. Al tavolo del 3 ottobre con il ministro delle Imprese dovrà essere cercata una prospettiva dignitosa per i lavoratori interessati. Le alternative esistono. Si tratta di instaurare un metodo che deve valere non solo per fronteggiare questa crisi aziendale, ma anche per prevenirne altre con cui il settore potrebbe doversi confrontare.
 
Il Partito democratico è al fianco dei lavoratori della Magneti Marelli di Crevalcore in lotta per il loro posto di lavoro.
 
Lo dichiara Maria Cecilia Guerra, responsabile Lavoro del Partito democratico.

Ultimi articoli

Correlati

Pnrr, Misiani: “Transizione 5.0 in alto mare, governo non pervenuto”

“Il programma Transizione 5.0 annunciato trionfalmente dal ministro Urso è a ‘carissimo amico’, stando a quello che riportano...

“Le morti sul lavoro non sono una fatalità ma una vera tragedia”. Parla Maria Cecilia Guerra

All’indomani dell’ennesima strage sul lavoro – i cinque morti nel cantiere di Firenze – si riaccende l’attenzione su...

La sicurezza dei lavoratori prima di tutto: basta sub appalti a cascata

L'idea della segretaria dem: "Chiediamo si estenda anche al privato l'obbligo di utilizzo del contratto edile"

Pil, Misiani: “Le previsioni Ue confermano la stasi dell’economia italiana

“Le previsioni economiche della Commissione Ue confermano purtroppo la stasi dell’economia italiana. Nel 2024 la crescita sarà molto...

Stellantis, Schlein agli operai di Pomigliano: “Non siete soli. Il governo chiami l’azienda”

Il grande assente è il governo, che non ha alcun piano industriale e alcuna idea di come accompagnare il settore dell'automotive
spot_img