spot_img
spot_img
HomeRiformePnrr, Alfieri e D'Attorre:...

Pnrr, Alfieri e D’Attorre: “Governo inadempiente anche su alloggi universitari, riferisca in Parlamento”

 

“Alla notizia che il governo non è in condizione di raggiungere gli obiettivi previsti per l’erogazione della quarta rata del PNRR, si aggiunge la conferma che neppure alcuni traguardi, presentati come già raggiunti e necessari per la terza rata, sono vicini ai risultati attesi.
È il caso degli alloggi per gli studenti universitari, in cui l’obiettivo dei primi 7500 posti letto sembra ben lontano dall’essere solo sfiorato, a meno di non inserire nel calcolo residenze già precedentemente destinate agli studenti universitari.
È necessario, a questo punto, che il governo riferisca quanto prima sullo stato dell’interlocuzione con la Commissione europea su questo punto e che, soprattutto, modifichi l’impostazione sulla restante parte dei fondi del PNRR destinati alle residenze universitarie.
Va evitata una completa dispersione delle risorse in contributi a operatori privati, che non consentirebbe alcuna soluzione strutturale del problema e non rafforzerebbe la dotazione di posti degli enti pubblici e del no profit. Su questo, sui traguardi mancati e sulle modifiche di cui si parla da tempo ma di cui ancora nulla si sa, serve una vera e propria operazione verità da parte del governo in parlamento.”

Così in una nota congiunta Alessandro Alfieri, responsabile PNRR e Alfredo D’Attorre, responsabile Università nella segreteria nazionale del PD

Ultimi articoli

Correlati

No al premierato, autocrazia che minaccia la tenuta democratica

Contro "la madre di tutte le riforme" in salsa Meloni il Pd è impegnato nello scontro parlamentare, emendamento su emendamento, e sarà in piazza il 2 giugno

Il 2 giugno in piazza a Roma per la Costituzione e l’Europa federale

Schlein: Usiamo i nostri corpi e le nostre voci per fare muro contro premierato e autonomia differenziata

Scuola, Manzi a Valditara: quale dignità senza risorse?

La responsabile Scuola del Pd: alla scuola servono risorse, non l'arma di distrazione di massa della punizione
02:53:03

Ridiamo valore all’università: più diritto allo studio, meno telematiche

Un appuntamento organizzato dal Dipartimento Università e Ricerca del Pd, a cui interverrà anche la segreteria del Partito Democratico Elly Schlein

Voto in condotta e giudizi sintetici: no alla scuola repressiva e autoritaria

Il ddl Valditara rivela un'idea repressiva e puntiva della scuola e ci riporta indietro di decenni
spot_img