spot_img
spot_img
HomeNotizieNomine, PD: "Operazione di...

Nomine, PD: “Operazione di potere senza visione strategica”
N

La tornata di nomine si è risolta in una mera operazione di potere all’interno della maggioranza, con scelte discutibili e lasciando totalmente ai margini un punto fondamentale: in relazione a quali missioni strategiche per il Paese sono stati indicati i vertici delle società a partecipazione pubblica. Questo è un tema su cui è necessario discutere e confrontarsi in Parlamento, perché altrimenti il rito delle nomine si esaurisce in un regolamento dei rapporti di forza nella maggioranza, senza alcuna connessione con i grandi obiettivi per il Paese, dall’attuazione del PNRR alla doppia transizione ecologica e digitale per il quale il ruolo delle grandi società partecipate è assolutamente cruciale”.
 
Così in una nota Antonio Misiani, responsabile Economia nella segreteria Nazionale del Partito democratico.

Ultimi articoli

Correlati

Schlein: da un anno chiediamo verità e giustizia su Cutro

Chiediamo al governo che rispetti gli impegni presi e da un anno facciamo la stessa domanda: come è stato possibile?

Verso il Congresso del Pse a Roma: parliamo di Europa e futuro

L'appuntamento che lancia la campagna elettorale dei socialisti europei per le elezioni di giugno 2024

Pasticcio Pnrr, spesi meno della metà dei fondi. E il governo si sottrae al confronto

il governo sta danneggiando il Paese. Boccia a La Russa: "Fitto si sottrae al confronto"

Approvato il voto per i fuori sede, Pd: grande soddisfazione ma non basta

Insisteremo perché possano votare anche i lavoratori fuori sede e chi ha problemi sanitari

Al via finalmente il processo Regeni: una giornata importante

Noi continuiamo a stare a fianco della famiglia nella ricerca di verità e giustizia
spot_img