spot_img
spot_img
HomeNotizieMigranti, Majorino: “Piantedosi smantella...

Migranti, Majorino: “Piantedosi smantella accoglienza, aumenteranno persone destinate a vivere per strada”

“Il ministro Piantedosi ha assunto una decisione davvero sciagurata. Attraverso una circolare ha infatti stabilito di porre fine ai percorsi di accoglienza riguardanti i titolari di protezione internazionale. Questa è la conseguenza del progressivo smantellamento, a livello nazionale, del sistema d’accoglienza. Diversi sindaci da settimane denunciano tutto ciò palesemente inascoltati. Il governo di fronte alla situazione dei centri esistenti spesso assolutamente sovraffollati reagisce nel modo peggiore.

Invece di pensare a un nuovo piano per la redistribuzione ordinata dei titolari di protezione accelera la loro uscita dalle strutture esistenti. Questo, come già avvenuto durante la tragica parentesi rappresentata dalle scelte del ministro Salvini, produrrà un unico risultato: aumenteranno le persone destinate a vivere per strada.

L’aumento di persone senza dimora sarà il frutto avvelenato del fallimento totale delle scelte del governo Meloni. Governo che, a partire dal cosiddetto Decreto Cutro e dalle scelte effettuate a livello internazionale, ha contribuito ad alimentare l’immigrazione irregolare.”

Così Pierfrancesco Majorino, componente della segreteria nazionale del Pd.

Ultimi articoli

Correlati

Piazza della Loggia: 50 anni di depistaggi e verità nascoste

Sempre, con fierezza, in nome dell’antifascismo e dei valori della nostra Repubblica, contro ogni forma di violenza politica, continuiamo a chiedere giustizia e verità

Inaccettabile quello che è accaduto a Rafah. Bisogna fermare la follia di Netanyahu

Subito cessate il fuoco e riconoscimento dello Stato di Palestina

Perché Toti si deve dimettere subito

La Liguria non merita di rimanere immobilizzata dalla mancanza di responsabilità del governo Meloni

Schlein: “Con Meloni e Le Pen i popolari tradiscono la Ue”

La segretaria dem a La Stampa: Non vedo la differenza tra l'Afd e Zemmour. Meloni dopo di lui è pronta ad accogliere Orban e Le Pen?

No al premierato, autocrazia che minaccia la tenuta democratica

Contro "la madre di tutte le riforme" in salsa Meloni il Pd è impegnato nello scontro parlamentare, emendamento su emendamento, e sarà in piazza il 2 giugno
spot_img