spot_img
spot_img
HomeEconomia e lavoroTim, Misiani: "Siamo molto...

Tim, Misiani: “Siamo molto preoccupati. Chiediamo conto al governo”
T

“Siamo molto preoccupati. L’operazione deliberata dal consiglio di amministrazione di TIM e avallata dal governo sedicente sovranista, di fatto consegna ad un fondo straniero il controllo di un asset strategico del Paese”.
 
Lo afferma in una nota Antonio Misiani, responsabile economia e finanze del PD in merito alla cessione della rete TIM.
 
“È una scelta – osserva – che non trova precedenti nelle politiche seguite dagli altri grandi Paesi europei e che, se finalizzata, produrrà conseguenze economiche e sociali di grande portata”.
 
“La retorica degli esponenti della maggioranza sul presunto ruolo chiave dello Stato – prosegue – appare surreale, a fronte dei rapporti di forza che saranno determinati dall’operazione: il 20 per cento massimo di partecipazione del Tesoro si confronterà infatti con il 65 per cento in mano a KKR. È un modello radicalmente diverso da quello di Terna o SNAM. Ed è un assetto che rappresenta una abdicazione non accettabile dello Stato in relazione ad una infrastruttura assolutamente cruciale sotto il profilo tecnologico, economico e di sicurezza nazionale. La scelta del Cda TIM, che ha bypassato l’assemblea degli azionisti, porterà ad un duro contenzioso legale il cui esito non appare affatto scontato. L’operazione in sé, soprattutto, lascia aperte numerose incognite, dalle garanzie per l’occupazione al futuro di Sparkle, dalle prospettive degli investimenti, con particolare riferimento a quelli legati ai progetti PNRR, al futuro assai incerto della società dei servizi. Su tutti questi nodi chiederemo conto al governo”, conclude.

Ultimi articoli

Correlati

Ex Ilva, Misiani: “Speriamo il commissariamento non sia fatto sulla pelle lavoratori”

“Dopo mesi e mesi di incertezze e di divisioni all’interno del governo Meloni, il commissariamento della ex Ilva...

La sicurezza dei lavoratori prima di tutto: basta sub appalti a cascata

L'idea della segretaria dem: "Chiediamo si estenda anche al privato l'obbligo di utilizzo del contratto edile"

Pil, Misiani: “Le previsioni Ue confermano la stasi dell’economia italiana

“Le previsioni economiche della Commissione Ue confermano purtroppo la stasi dell’economia italiana. Nel 2024 la crescita sarà molto...

Stellantis, Schlein agli operai di Pomigliano: “Non siete soli. Il governo chiami l’azienda”

Il grande assente è il governo, che non ha alcun piano industriale e alcuna idea di come accompagnare il settore dell'automotive

Mercato libero, mercato tutelato e tutele graduali: come stanno (davvero) le cose per i consumatori

Non è ancora chiara l'entità della mannaia che sta cadendo sulle tasche dei consumatori sul libero mercato, o forse si, ma si continua a fare di tutto per tenerla nascosta, almeno fino alle elezioni. Di Annalisa Corrado
spot_img