spot_img
spot_img
HomeArchivioSolidarietà e vicinanza a...

Solidarietà e vicinanza a Enrico Rossi
S

“Sono stato aggredito da un violento alla festa dell’Unità di San Miniato: mi ha scaricato addosso un secchio di letame. Mi sono lavato e rivestito con abiti prestati dai compagni e ho ripreso il dibattito in altro luogo della festa, che purtroppo era disturbato dalla musica del ballo. Se pensano di fermarmi cosi’ si sbagliano di grosso. Ai compagni di San Miniato dico che ci rivedremo a settembre per discutere insieme il mio libro Rivoluzione socialista“. Così, con un post sul suo profilo Facebook il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi dopo l’episodio di ieri sera, quando un imprenditore lo ha aggredito alle festa dell’Unità del centro in provincia di Pisa, rovesciandogli addosso un secchio di letame.

 

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha telefonato per esprimere la sua “solidarietà e vicinanza” al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, aggredito stasera alla festa dell’unita’ di San Miniato da un imprenditore che ha rovesciato addosso al governatore un secchio di letame.

“Un abbraccio a Enrico Rossi aggredito alla Festa dell’Unità. Condanniamo ogni forma di violenza”. Cosi’ la vicesegretaria del Pd Debora Serracchiani.

 

 

“Esprimo la mia solidarietà ad Enrico Rossi, vittima di un gesto di violenza durante un momento di dibattito e di festa, quale vuole essere la Festa dell’Unità. Grotteschi quanto violenti coloro che al posto della discussione preferiscono gesti ignobili come quello che ha visto vittima il governatore della Toscana”. Lo ha dichiarato Lorenzo Guerini, vicesegretario del PD.

“Al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi la mia solidarietà per l’inqualificabile aggressione che ha subito ieri sera a San Miniato”.
Lo ha scritto il senatore del Pd Vannino Chiti, nel suo blog e in un messaggio inviato a Rossi.
“Nel ribadire la mia vicinanza a Enrico – ha aggiunto Chiti – desidero sottolineare come l’intolleranza e la violenza siano nemiche della democrazia e della partecipazione, nella politica e nella società. La campagna d’odio contro i politici, il qualunquismo contro la cosiddetta ‘casta’, l’accomunare in luoghi comuni onesti e disonesti, impegnati e lavativi, porta a questi esiti che non colpiscono solo le persone ma la vita delle istituzioni democratiche, la stessa nostra convivenza”.

Ultimi articoli

Correlati

Primarie PD: i risultati definitivi

La Commissione nazionale per il Congresso rende noti i dati definitivi sull'affluenza alle Primarie del 26 febbraio e...

PD, oggi alle 15 il passaggio di consegne Letta-Schlein

Si svolgerà oggi alle 15 nella sede del PD di Via Sant’Andrea delle Fratte 16 il passaggio di...

Buon lavoro Elly Schlein

“Il popolo democratico è vivo, c'è ed è pronto a rialzarsi con una linea chiara. Ce l'abbiamo fatta,...

Roggiani, affluenza attorno al milione di votanti

​​​​​"Mancano ancora i dati di alcune regioni e di alcune città, ma possiamo dire che l'affluenza si aggirerà...

Vota per un nuovo Partito Democratico

Domenica 26 febbraio si vota per la nuova segretaria o il nuovo segretario del PD. I seggi saranno aperti...
spot_img