spot_img
spot_img
HomeEconomia e lavoroSerracchiani: "La Mia esiste...

Serracchiani: “La Mia esiste dal 2016, grazie al PD”

“La destra copia anche nel nome le buone pratiche di inclusione sociale varate dal PD, contro cui anni fa avevano votato compatti. Avevamo introdotto la Misura attiva per l’inclusione sociale con caratteristiche del tutto analoghe nel 2016 in Friuli Venezia Giulia ma anche in Emilia Romagna col Res – Reddito di solidarietà -: il centrodestra era schierato contro e arrivato Fedriga si sono affrettati ad abolirla, e intanto la Lega votava il reddito di cittadinanza nel Conte 1. A destra c’è un grumo di contraddizioni, governare i problemi sociali è altro”. Lo afferma la capogruppo Pd alla Camera, Debora Serracchiani, commentando l’annuncio della ministra del Lavoro Elvira Calderone sulla Misura per l’inclusione attiva (Mia), il nuovo strumento da agosto dovrebbe parzialmente sostituire il reddito di cittadinanza.

“Abbiamo sempre avuto lo scopo combattere la povertà e lo abbiamo fatto – spiega la capogruppo dem – attraverso un patto con i cittadini in difficoltà, cui chiedevamo l’impegno a fare tutto ciò che è necessario per riqualificarsi e poter rientrare nel mercato del lavoro, ma anche a mandare i figli a scuola. A prescindere dai nomi, oggi sembra che anche la Lega faccia retromarcia a livello nazionale e speriamo – aggiunge Serracchiani – anche nelle Regioni, che possono decidere integrazioni e politiche mirate per l’occupazione“.

Ultimi articoli

Correlati

La battaglia per il salario minimo in Italia continua: ora si può firmare anche online

Raggiungendo le 50.000 firme, il Parlamento sarà obbligato a discutere la proposta

Conferenza nazionale per l’industria e il lavoro. Relazione di Antonio Misiani

Appunti introduttivi di Antonio Misiani, Torino 12 maggio 2024

Schlein: “Salario minimo sempre più urgente per alzare gli stipendi più fermi in Europa”

La segretaria dem al Manifesto: "Drammatici i dati su povertà e salari, siamo al fianco dei lavoratori. Per Meloni sarà difficile bocciare la legge di iniziativa popolare"

Contro povertà e crollo dei salari, salario minimo subito

I dati Istat di oggi denunciano il crollo verticale dei salari a fronte di crescita dei prezzi e aumento della povertà assoluta. Il governo non può continuare a voltare la faccia
00:00:00

Conferenza nazionale per l’industria e il lavoro, un piano industriale per l’Italia

In diretta da Torino l'appuntamento conclusivo della serie di eventi tenutasi in tutta Italia, da Genova a Terni, da Catania a Roma. Conclude la segretaria dem Elly Schlein
spot_img