spot_img
spot_img
HomeComunicati stampaSereni (Pd), Meloni getta...

Sereni (Pd), Meloni getta la maschera, diritto alla salute per destra non è priorità

Sanità: Sereni (Pd), Meloni getta la maschera, diritto alla salute per destra non è priorità
“Il voto della destra, ieri alla Camera per affossare la proposta di Legge Schlein per la difesa e il rilancio del Servizio Sanitario Nazionale, squarcia il velo dell’ipocrisia di questo Governo. Salvare la sanità pubblica e garantire a tutti la possibilità di curarsi, a cominciare da chi fa più fatica e non ha soldi per rivolgersi al privato, non è la priorità del Governo Meloni”. Lo dichiara Marina Sereni, responsabile Salute e sanità nella segreteria Pd. “Oggi il Ministro Schillaci – spiega Sereni – sfida il buon senso e la pazienza degli italiani dicendo che ‘dopo l’estate’ potranno ‘aspettare meno’ per curarsi. Stiamo di fronte ad un decreto senza risorse, che scarica sui medici ‘la colpa’ di liste d’attesa infinite e di mancate risposte a bisogni di cura urgenti e a un disegno di legge ancora da finanziare che, anziché favorire un grande piano di assunzioni di medici, infermieri, tecnici, impone alle Regioni nuovi ostacoli e limitazioni. Intanto oltre quattro milioni di italiani sono costretti a rinunciare alle cure e il Governo continua a fare promesse da marinaio. Non vedono o fanno finta di non vedere la realtà! Per salvare il Servizio Sanitario Nazionale da un ineluttabile e rapido declino ci sono due priorità: più personale e più fondi. Poi si può discutere di tutte le riforme necessarie per rendere i servizi più efficaci, efficienti e vicini ai bisogni della comunità. Ma per trovare le risorse indispensabili al rilancio del SSN serve la volontà politica”. “E ieri – conclude Sereni – il Governo, rigettando la nostra proposta di tornare in Commissione e di cercare insieme queste risorse, ha dimostrato tutto il suo disinteresse. Noi non molleremo e continueremo questa battaglia sia in Parlamento che nel Paese perché ne va di uno dei pilastri della nostra Costituzione e della coesistenza sociale”.
Roma 27 giugno 2024

Ultimi articoli

Ultimi comunicati

Ue, Provenzano (Pd): Governo diviso su tutto, credibilità Italia sempre più in basso

Ue, Provenzano (Pd): Governo diviso su tutto, credibilità Italia sempre più in basso “Va avanti così da giorni. Salvini...

Biden, Schlein: grande senso responsabilità verso paese e partito

Biden, Schlein: grande senso responsabilità verso paese e partito “Con la sua scelta Biden ha dimostrato grande senso...

DDL nomi femminili, Mori (Pd): Lega costretta al ritiro ma restano i tentativi misogini e antistorici

DDL nomi femminili, Mori (Pd): Lega costretta al ritiro ma restano i tentativi misogini e antistorici "'Rigurgiti misogini'...

AUTONOMIA, LAURETI (PD): FIRMARE REFERENDUM. SERVE GRANDE PARTECIPAZIONE DEMOCRATICA

AUTONOMIA, LAURETI (PD): FIRMARE REFERENDUM. SERVE GRANDE PARTECIPAZIONE DEMOCRATICA “Una riforma ingiusta perché spacca l’Italia sul piano dei diritti,...

Zan (PD), in Italia violenza senza precedenti, serve legge con urgenza

Diritti: Zan (PD), in Italia violenza senza precedenti, serve legge con urgenza "Due ragazzi mano nella mano attraversano una...