spot_img
spot_img
HomeScuola e UniversitàScuola, Manzi: "Costo libri...

Scuola, Manzi: “Costo libri insostenibile, il Ministero dia un segnale”
S

“Il Sindacato Italiano Librai di Confesercenti lancia oggi un allarme che non deve rimanere inascoltato e che si affianca alle sollecitazioni provenienti da tutto il settore editoriale. Se non si interverrà rapidamente si rischia una nuova stangata per le famiglie con un incremento del costo dei libri di testo di medie e superiori che mette, tra l’altro, a rischio la rete delle librerie e cartolibrerie. Il Ministero dia un segnale”.
 
Così Irene Manzi, responsabile scuola Pd e capogruppo in VII commissione alla Camera.
 
“In questi ultimi anni -aggiunge Manzi- l’editoria scolastica è in sofferenza a causa delle problematiche, comuni ad altri settori, relative ai costi dell’energia, alla mancanza di materie prime e alla difficoltà di approvvigionamento della carta. Più di una libreria e cartolibreria su quattro del nostro Paese dichiara di vedere molto vicina la prospettiva di un’interruzione dell’attività. Abbiamo depositato una risoluzione in commissione per chiedere un impegno chiaro al governo.
 
Riteniamo -aggiunge la responsabile scuola del Pd- sia urgente convocare il Tavolo sull’editoria scolastica per offrire risposte concrete al settore; garantire l’avvio di un accordo di filiera finalizzato a valorizzare il ruolo di tutti gli operatori del settore (librerie, cartolibrerie, rappresentanti e promotori) e intervenire con misure per il sostegno al diritto allo studio nella direzione di un’omogeneizzazione delle condizioni di accesso alla gratuità dei libri di testo nelle diverse aree del Paese.
 
E’ urgente che il Ministro Valditara dia un segnale a famiglie, editori, scuole, distributori, librai e cartolibrai”. Così conclude Irene Manzi.

Ultimi articoli

Correlati

La scuola targata Meloni: una patina di sovranismo e disciplina a coprire il nulla

Tutto fumo negli occhi per nascondere che la scuola non è la priorità di questo governo, se non come strumento di controllo e punizione

“Un’educazione di qualità, inclusiva e per tutti”. Messa a rischio dal ddl Calderoli

D'Elia: "La deriva regionalizzatrice della scuola imposta dall’Autonomia differenziata può costituire la fine dell’unità nazionale,creando cittadine e cittadini di serie A e di serie B"

CRUI, D’Attorre: “Auguri a Innantuoni, l’Università torni al centro del dibattito politico”

"Auguri di buon lavoro alla professoressa Giovanna Iannantuoni, appena eletta Presidente della CRUI. Per la prima volta in...

Milleproroghe, D’Attorre: “Sugli assegni di ricerca ennesima toppa di un governo incapace”

È necessario lavorare a un piano straordinario per dare sbocco alla grande quantità di posizioni precarie che si stanno attivando di qui al 2026 con i fondi PNRR

Manzi: “Il liceo del Made in Italy è stato sonoramente bocciato”

Un flop bocciato da famiglie, docenti e dirigenti scolastici: le riforme della scuola ispirate alla propaganda non funzionano
spot_img