spot_img
spot_img
HomeComunicati stampaSalute: Sereni (Pd), dall’Aifa...

Salute: Sereni (Pd), dall’Aifa alla non autosufficienza, Governo immobile e incapace 

“In una sola mattina il Governo incassa da un lato le polemiche per le dimissioni del Prof. Palù dall’incarico di Presidente di Aifa, per incomprensioni e disaccordi con le scelte dell’Esecutivo su una materia cruciale come quella del farmaco, e dall’altro la bocciatura da parte delle Regioni sull’attuazione della riforma per gli anziani non autosufficienti”. Lo dichiara Marina Sereni, responsabile Salute e Sanità nella Segreteria nazionale del Pd. “Giustamente le Regioni italiane – spiega Sereni – hanno infatti negato l’intesa sul decreto attuativo della legge 33/2023 sulla non autosufficienza, non solo per la totale mancanza di risorse aggiuntive ma anche perché quel decreto tradisce le ambizioni di cambiamento da cui è nata la riforma. Un unico punto di accesso ai servizi per le persone anziane non autosufficienti, una forte integrazione tra tutti i livelli di intervento, un grande investimento sulla domiciliarità e una riqualificazione delle strutture residenziali per anziani. Nel decreto non c’è nulla di tutto questo e la misura di sostegno economico, prevista sperimentalmente per il 2025/2026, snatura completamente la ratio della legge di riforma e riguarda appena 28.000  anziani ultra 80enni poveri”. “Su questa stessa linea critica non a caso si sono espresse in queste settimane le Associazioni del Patto per la non autosufficienza e su questi punti stiamo concentrando l’azione del Pd nelle commissioni parlamentari competenti. Diciamo al Governo: fermatevi e accettate di ridiscutere con tutti gli attori istituzionali e sociali i contenuti di questo provvedimento sulla non autosufficienza. Mentre su Aifa – conclude Sereni – rivolgiamo al Governo un appello: smettetela di litigare sulle poltrone e aprite una discussione trasparente, per rilanciare un’istituzione scientifica strategica la cui autorevolezza è essenziale per poter dialogare e collaborare con gli omologhi a livello europeo e internazionale su tutte le scelte che riguardano la ricerca, l’autorizzazione e la produzione di nuove molecole”.
Roma, 22 febbraio 2024

Ultimi articoli

Ultimi comunicati

Zan (PD), in Italia violenza senza precedenti, serve legge con urgenza

Diritti: Zan (PD), in Italia violenza senza precedenti, serve legge con urgenza "Due ragazzi mano nella mano attraversano una...

D’Attorre (PD), preoccupazione per definanziamento, Bernini apra confronto

Università: D'Attorre (PD), preoccupazione per definanziamento, Bernini apra confronto "Il parere critico della Conferenza dei Rettori delle Università italiane...

Ue: Corrado (PD), Bene ok a Von der Leyen, vigileremo su Green deal

Come gruppo S&D abbiamo condotto un fitto negoziato e siamo riusciti a vedere garantito l'impegno in questa legislatura tantosul green deal, quanto su alcuni temi chiave di giustizia  sociale

Via D’Amelio: Provenzano (Pd), vandalizzata fermata bus contro la violenza di genere, domani a Palermo contro la brutalità

Via D’Amelio: Provenzano (Pd), vandalizzata fermata bus contro la violenza di genere, domani a Palermo contro la brutalità “Vigilia...

Salva casa: Majorino, pasticcio che deturpa territorio

Salva casa: Majorino, pasticcio che deturpa territorio "Il cosiddetto decreto 'Salva Casa' è un pasticcio che introduce pericolose opportunità...