spot_img
spot_img
HomeEconomia e lavoroSalario minimo, Misiani: "Serve...

Salario minimo, Misiani: “Serve la legge, siamo pronti al dialogo”
S

Sul salario minimo “siamo per discutere subito. È urgente intervenire, approvando la legge il prima possibile”, riferisce il responsabile economico del PD, Antonio Misiani, intervistato dal Corriere della Sera.
 
“Il mancato voto dell’emendamento della maggioranza, soppressivo della nostra proposta di legge, è un primo successo delle opposizioni – afferma il senatore -. Il centrodestra si è reso conto del prezzo politico che avrebbe pagato contrapponendosi frontalmente alla nostra iniziativa e ha deciso di non decidere”.
 
“Noi siamo pronti” a un dialogo con la maggioranza, “purché sia un dialogo vero – sottolinea Misiani -: è tempo che governo e maggioranza mettano le carte in tavola e ci dicano cosa hanno intenzione di fare sul salario minimo”.
 
Sulla retribuzione minima, il PD non arretra: “per noi 9 euro sono una soglia adeguata, tenendo conto dell’inflazione che ha falcidiato il potere d’acquisto delle retribuzioni nel 2022-23″, dice il senatore dem.
 
Se a settembre la proposta verrà bocciata, “raccoglieremo le firme e andremo nel Paese a spiegare le buone ragioni per le quali anche in Italia serve il salario minimo”.
 
“E – aggiunge Misiani – spiegheremo anche perché la destra, che a parole si dichiara a favore del popolo, quando bisogna scegliere sta dalla parte dei più forti”.

Ultimi articoli

Correlati

Interposizione illecita di manodopera, Guerra (Pd): Eliminiamo la norma che legittima il caporalato

"Per contrastare l’interposizione illecita di manodopera, come si propone, giustamente, la ministra Calderone, bisogna prima di tutto eliminare...

Pasticcio Pnrr, spesi meno della metà dei fondi. E il governo si sottrae al confronto

il governo sta danneggiando il Paese. Boccia a La Russa: "Fitto si sottrae al confronto"

Pnrr, Misiani: “Transizione 5.0 in alto mare, governo non pervenuto”

“Il programma Transizione 5.0 annunciato trionfalmente dal ministro Urso è a ‘carissimo amico’, stando a quello che riportano...

“Le morti sul lavoro non sono una fatalità ma una vera tragedia”. Parla Maria Cecilia Guerra

All’indomani dell’ennesima strage sul lavoro – i cinque morti nel cantiere di Firenze – si riaccende l’attenzione su un tema che non dovrebbe mai vederla spenta: la sicurezza sul lavoro. Qual è la situazione nel nostro Paese, e cosa serve per intervenire davvero?

La sicurezza dei lavoratori prima di tutto: basta sub appalti a cascata

L'idea della segretaria dem: "Chiediamo si estenda anche al privato l'obbligo di utilizzo del contratto edile"
spot_img