spot_img
spot_img
HomeArchivioVigevano - Circolo "Nilde...

Vigevano – Circolo “Nilde Iotti”Cura della persona – Integrazione e cittadinanza
V

Cura della persona – Integrazione e cittadinanza

Il circolo Pd di Vigevano “ Nilde Iotti” con tenacia e motivazione è tornato da poco ad avere uno spazio in città, dandosi un nome che vuole esprimere continuità con la tradizione di sinistra, battendosi con rinnovato vigore in un territorio da anni Feudo Leghista, in un’area depressa nella ricca Lombardia, la Lomellina, creando una forte unione e solidarietà tra le generazioni e le varie sensibilità politiche che lo compongono, ognuna trovando sintesi nell’ambito più affine e coprendo tutte le attività, supportando un gruppo consiliare tra i più giovani e produttivi d’Italia.
 
Da subito abbiamo voluto rendere il nostro circolo la casa di tutti, aprendoci alla città con grandi vetrate, perché quello che facciamo dentro deve vedersi da fuori, con principi valoriali fortemente identitari ma pronti al confronto e all’ascolto delle altre posizioni contrapposte e maggioritarie, ma che spesso possono divenire convergenti se impariamo a non snobbarne le paure ed affrontarle per tradurle in speranza, lavorando sul coinvolgimento delle forze e non sull’individualismo, sottolineando la differenza nell’agire come veri riformisti e non meri agitatori, per declinare così la protesta in proposta, riprendendo un ruolo di esecutori e non di opinionisti, sostenendo con forza un vero disegno Sociale che non può essere terreno di concorrenza sui diritti tra cittadini, istituzioni, stati.
 
Secondo noi la partecipazione non va attesa restando in casa, ma dobbiamo andare noi a bussare presso quelle case che sembrano ormai averci chiuso ogni porta.
 
Allora abbiamo pensato al circolo itinerante, rendere itineranti le nostre assemblee di circolo portandole proprio lì dove abbiamo perso terreno, elettori ed amici.
 
Ad esempio, proprio partendo dai disagi raccolti, abbiamo tenuto le nostre ultime assemblee nei cortili delle case popolari e nelle periferie della città. I risultati vi garantisco sono evidenti e gratificanti, perchè dopo le prime diffidenze e tra le prime battute sarcastiche, dalle scale alla spicciolata si iniziano ad avvicinare un po tutti, per parlare dei propri problemi certo, ma alla fine qualcuno ti chiede sempre: ma quando ritornate ora? Ma dov’è che vi incontrate di solito?
 
Per essere però credibili in questo lungo lavoro di avvicinamento, recupero e programmazione, c’è bisogno di ovvia dedizione ed impegno, riprendendo la vecchia attività politica da strada, anticipandone contenuti e partecipazione nei gazebo settimanali che organizziamo per aggiornare la cittadinanza sulle attività delle amministrazioni territoriali, denunciandone sì disservizi o eventuali incoerenze, ma sempre però accompagnate da nostre proposte alternative e motivate. Non a caso, la nostra festa democratica è particolarmente lunga, dura ben 30 giorni.
 
Soprattutto, però, per essere credibili in un lavoro di ricostruzione dobbiamo avere l’onestà di pensare a questo processo come ricostruzione del paese e non mera ricostruzione del partito, perché quest’ultima non serve e non interessa più a nessuno.

Ultimi articoli

Correlati

Primarie PD: i risultati definitivi

La Commissione nazionale per il Congresso rende noti i dati definitivi sull'affluenza alle Primarie del 26 febbraio e...

PD, oggi alle 15 il passaggio di consegne Letta-Schlein

Si svolgerà oggi alle 15 nella sede del PD di Via Sant’Andrea delle Fratte 16 il passaggio di...

Buon lavoro Elly Schlein

“Il popolo democratico è vivo, c'è ed è pronto a rialzarsi con una linea chiara. Ce l'abbiamo fatta,...

Roggiani, affluenza attorno al milione di votanti

​​​​​"Mancano ancora i dati di alcune regioni e di alcune città, ma possiamo dire che l'affluenza si aggirerà...

Vota per un nuovo Partito Democratico

Domenica 26 febbraio si vota per la nuova segretaria o il nuovo segretario del PD. I seggi saranno aperti...
spot_img