spot_img
spot_img
HomeArchivioProdi: paghiamo gli errori...

Prodi: paghiamo gli errori della globalizzazione
P

“Con la Brexit, l’elezione di Donald Trump e più in generale l’affermarsi del populisti, “paghiamo il prezzo di alcuni errori della globalizzazione.

Non si è evitato che fosse gestita da strumenti puramente finanziari che non tengono conto della realtà economica. E’ mancata la guida politica ed è iniziata la concorrenza fra paesi nel tentativo di accaparrarsi le strutture finanziarie e attrarre capitali con abbattimenti fiscali, smantellando il welfare e arretrando pensioni e salari”.

Cosi’ l’ex premier Romano Prodi in un’intervista al QN.

“Trump è sulla linea di tutti i partiti antisistema, che reagiscono di fronte alla situazione attuale con la protesta. Il suo programma e’ lo stesso della Le Pen, Orban e dei populisti italiani. Raccolgono la paura di chi è più a rischio degli altri, delle classi medie che hanno visto peggiorare le condizioni di vita, ma non offrono proposte concrete per uscire da questa situazione”, dice Prodi.

Sulla cura proposta da Trump, “l’abbassamento delle imposte per le categorie più elevate non si concilia con le analisi che Trump fa sulle cause dell’impoverimento. Ma di fronte alla paura non c’è bisogno di fare proposte concrete per attrarre voti e simpatie”.

Prodi respinge l’idea che l’errore sia stato l’ingresso della Cina nell’Organizzazione mondiale del commercio. Piuttosto, spiega, “il problema è che il passaggio non è stato gestito con le protezioni necessarie. Non i dazi, ma occorrono garanzie ad esempio per evitare il dumping. Garanzie sull’uso corretto degli strumenti produttivi dal punto di vista sanitario, sulla tutela dei diritti dei minori troppo spesso utilizzati nel lavoro, e sui diritti delle persone. Serve la forza di far rispettare le regole che già esistono”.

Ultimi articoli

Correlati

Primarie PD: i risultati definitivi

La Commissione nazionale per il Congresso rende noti i dati definitivi sull'affluenza alle Primarie del 26 febbraio e...

PD, oggi alle 15 il passaggio di consegne Letta-Schlein

Si svolgerà oggi alle 15 nella sede del PD di Via Sant’Andrea delle Fratte 16 il passaggio di...

Buon lavoro Elly Schlein

“Il popolo democratico è vivo, c'è ed è pronto a rialzarsi con una linea chiara. Ce l'abbiamo fatta,...

Roggiani, affluenza attorno al milione di votanti

​​​​​"Mancano ancora i dati di alcune regioni e di alcune città, ma possiamo dire che l'affluenza si aggirerà...

Vota per un nuovo Partito Democratico

Domenica 26 febbraio si vota per la nuova segretaria o il nuovo segretario del PD. I seggi saranno aperti...
spot_img