spot_img
spot_img
HomeArchivioMartina,"In manovra 100 mld...

Martina,”In manovra 100 mld di deficit in 3 anni, sulle spalle dei giovani”
M

Zero investimenti, condono fiscale e deficit

“In questi anni abbiamo fatto un lavoro di ricostruzione dell’Italia dopo la più grande crisi dal dopoguerra, per mettere in sicurezza i conti del paese. Per tutelare contribuenti, famiglie e imprese italiane. Il voto del 4 marzo non consente a chi governa oggi di poter fare tutto“.
 
“Stiamo parlando di 100 miliardi di deficit in tre anni sulle spalle dei giovani. Zero investimenti, condono fiscale“.
 
Lo dichiara il segretario del Partito democratico Maurizio Martina ospite a Circo Massimo su Radio Capital.
 

Manovra estende una Flat Tax già esistente

Anche Graziano Delrio, capogruppo Pd alla Camera, interviene sulla manovra del governo giallo-verde, a ‘Radio anch’io’ su Rai Radio Uno. “Mi auguro che non succeda niente di tragico ma il governo ha scelto una strada molto pericolosa. La flat tax al 15% è stata già fatta dal governo precedente e riguarda 950.000 persone“.
 
“La flat tax per le partite Iva c’è già. Capisco che ci sia bisogno di mantenere il paese costantemente in campagna elettorale ma qualche elemento di verità non farebbe male. Se vogliono estendere i limiti di fatturato dai 30 ai 50 mila euro di fatturato io ne sono felice”.
 

Spread riprende ad aumentare: costi maggiori per famiglie e aziende

Questa manovra non crea posti di lavoro. Sono molto preoccupato per il paese perché se si perderà la fiducia nella capacita dell’Italia di essere seria il conto lo pagheranno le imprese e le famiglie. Costeranno di più i mutui, costerà di più il denaro, costerà di più tutto. Rischia di diventare uno spot elettorale che pagheranno le famiglie”.
 
Anche il senatore Pd Edoardo Patriarca commenta così la ripresa dell’aumento dello spread dopo l’apertura della Borsa di Milano.
 
“Il cosiddetto “avvocato del popolo”, ovvero Conte, spieghi che cosa significa l’aumento delle spread per la stragrande maggioranza degli italiani. Ovvero, aumento dei tassi d’interesse, e dunque più soldi da dover pagare per rimborsare mutui e prestiti. La “manovra del popolo” si sta trasformando nella manovra contro il popolo“.
 

Ultimi articoli

Correlati

Primarie PD: i risultati definitivi

La Commissione nazionale per il Congresso rende noti i dati definitivi sull'affluenza alle Primarie del 26 febbraio e...

PD, oggi alle 15 il passaggio di consegne Letta-Schlein

Si svolgerà oggi alle 15 nella sede del PD di Via Sant’Andrea delle Fratte 16 il passaggio di...

Buon lavoro Elly Schlein

“Il popolo democratico è vivo, c'è ed è pronto a rialzarsi con una linea chiara. Ce l'abbiamo fatta,...

Roggiani, affluenza attorno al milione di votanti

​​​​​"Mancano ancora i dati di alcune regioni e di alcune città, ma possiamo dire che l'affluenza si aggirerà...

Vota per un nuovo Partito Democratico

Domenica 26 febbraio si vota per la nuova segretaria o il nuovo segretario del PD. I seggi saranno aperti...
spot_img