spot_img
spot_img
HomeEconomia e lavoroLa sicurezza dei lavoratori...

La sicurezza dei lavoratori prima di tutto: basta sub appalti a cascata

Lo ha detto anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Non è tollerabile perdere una lavoratrice o un lavoratore a causa della disapplicazione delle norme che ne dovrebbero garantire la sicurezza sul lavoro. I morti di queste settimane ci dicono che quello che stiamo facendo non è abbastanza“.

Se guardiamo i dati di infortuni e morti sul posto di lavoro nel nostro Paese, sono davvero tanti, troppi: solo nel 2023 sono stati oltre 1.041 e se diminuiscono gli infortuni in itinere, crescono le vittime in occasione di lavoro. Gli infortuni sono aumentati del +1,1% rispetto al 2022.

Per questo il cordoglio non basta più. C’è bisogno di prendere in mano la situazione e invertire la rotta.

Dall’Abruzzo, dove si trovava per sostenere il candidato presidente Luciano D’Amico, la segreteria del Pd Elly Schlein ha lanciato un appello al governo di Giorgia Meloni: “Chiediamo al governo di prendere misure che estendano le tutele del codice degli appalti al settore privato. Solo così potremo fare un passo avanti a garanzia dei lavoratori e mettere fine a una concorrenza al ribasso fatta sulla loro pelle”.

L’idea della segretaria dem è quella di estendere il divieto fra ribasso sul costo del lavoro e sui costi legati alla sicurezza sul lavoro: “Chiediamo si estenda anche al privato l’obbligo di utilizzo del contratto edile: attenzione, il contratto firmato dalle associazioni più rappresentative, non contratti pirata. Chiediamo che ci sia una parità normativa e retributiva tra appalto e sub appalto perché coloro che lavorano nei sub appalti non sono lavoratrici o lavoratori di serie B e non devono avere meno tutele”.

Una proposta concreta che aiuterebbe nel porre finalmente fine alla continua catena di tragedie che oramai quotidianamente si susseguono sul lavoro. Una proposta che, gli esponenti dem sperano che il governo voglia valutare seriamente: “Il governo convochi un tavolo con le parti sociali, faccia propria le proposta del Pd. Se così sarà in Parlamento lavoreremo tutti insieme per una rapida approvazione delle norme”, ha detto il presidente dei senatori del Pd Francesco Boccia. Gli fa eco la capogruppo Pd alla Camera, Chiara Braga che ribadisce: ”Il Governo faccia sua la proposta del Pd. Cancelli la vergogna dei subappalti a cascata ed estenda ai lavori privati le tutele su contratti edili, divieto di ribasso e parità trattamento previste per i subappalti pubblici. La sicurezza dei lavoratori viene prima di tutto”.

Ultimi articoli

Correlati

Guerra: “Divari di istruzione, più che il merito pesa la nascita”

I dati diffusi da Istat confermano l’immagine di una società in cui le diseguaglianze si trasmettono di genitori in figli

Schlein: Sulla sanità Meloni dia risposte e si ricordi che è al governo

La segretaria del Pd replica a Ciriani: "Il ministro lavori per trovare soluzioni condivise. La nostra proposta è semplice, e resta sul tavolo"

Salva-casa: siamo alla sanatoria ammessa sempre e comunque

In Aula alla Camera un decreto che allarga ancora il perimetro della sanatoria. Braga: "Mai così avanti, è deregulation totale"

Serracchiani: Con le legge Nordio cade l’unica forma di difesa contro gli abusi di potere

La responsabile Giustizia del Pd a Repubblica: il solito provvedimento bandiera

Dalla Puglia un’ottima notizia: sì alla legge contro l’omotransfobia

Zan: "Mentre il governo Meloni continua a discriminare, dalle regioni di centrosinistra arriva un impegno importante per i diritti di tutte le persone"
spot_img