spot_img
spot_img
HomeFocusLa parola fa cittadinanza....

La parola fa cittadinanza. Il contesto italiano e le esperienze dei territori

Giovedì 4 aprile alle alle 16.00 a Prato abbiamo parlato di integrazione scolastica, del contesto italiano e delle esperienze dei territori.

Mentre la destra di governo lancia l’idea di classi differenziali o di un tetto alla presenza degli studenti migranti nelle aule, noi rilanciamo un modello di integrazione che si basa sulle buone pratiche che si realizzano sul territorio e sulla necessità di metterle a sistema con investimenti strutturali.

A Prato, provincia con il più alto numero di alunni con cittadinanza non italiana, abbiamo discusso di quanto già avviene in tante realtà scolastiche in giro per l’Italia con forte immigrazione e proveremo a proporre strategie e azioni specifiche di accompagnamento e mediazione per gli studenti non italiani.

L’integrazione è un valore e una risorsa!

Ultimi articoli

Correlati

Riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario: una sperimentazione che funziona

"Io sono favorevole a prevedere strumenti per incentivare la contrattazione collettiva e aziendale per la sperimentazione della riduzione...

La destra sta restringendo la democrazia italiana: ormai è deriva orbaniana

La fotografia è quella di un Parlamento assoggettato al governo. Ciò che sta succedendo in queste ore è solo l'ennesima, drammatica conferma

Due milioni di italiani rinunciano a curarsi. La nostra mobilitazione non si ferma

Sereni: l'analisi di Gimbe conferma povertà sanitaria e diseguaglianze in aumento. Dati ancora più inquietanti alla luce del nuovo Def, e della riforma Calderoli

L’ombra dei tagli e il silenzio sul DEF: ecco il governo ‘struzzo’

La questione del DEF non è solo una disputa tecnica sui numeri ma riflette una più ampia battaglia politica sul futuro economico del Paese

La Rai ridotta a megafono del governo, oltre i limiti della decenza

Ruotolo: stop all'occupazione dei media, siamo di fronte a un'emergenza democratica
spot_img