spot_img
spot_img
HomeArchivioIndustria, Taddei: aumenta la...

Industria, Taddei: aumenta la produzione, il Paese cresce
I

Ad agosto l’industria segna un incremento del 4,1% per il fatturato e del 10,2% per gli ordinativi su base mensile. Lo rileva l’Istat, precisando che corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 22 contro i 21 di agosto 2015), il fatturato totale aumenta su anno del 6,8%. Nel confronto con il mese di agosto 2015, l’indice grezzo degli ordinativi segna una crescita del 15,9%.

 

“Continua la crescita della produzione industriale nel mese di agosto 2016 rispetto ad un anno prima. La crescita degli ordinativi, anch’essa superiore alle aspettative, afferma una prospettiva in via di miglioramento per l’intero comparto”. Lo afferma in una nota Filippo Taddei, responsabile economico del Partito democratico, commentando i dati diffusi dall’Istat.

“Al netto dell’aumento della produzione di mezzi di trasporto, risulta particolarmente rilevante la crescita tra i beni strumentali (+7,3%). Questo ultimo fatto – spiega Taddei – conferma come il miglioramento della produzione si accompagni ad un rinnovamento del nostro comparto industriale che vede nel ricambio dei propri mezzi di produzione una condizione essenziale per migliorare la produttivita’ del lavoro, consolidarne le qualità e favorire la creazione di nuovi posti di lavoro”.

 

 


Per il senatore del Pd Claudio Moscardelli, Commissione Finanze e Tesoro, le riforme approvate daranno sempre maggiore spinta alla crescita.

“Il fatturato (+4,1%) e gli ordinativi (+10,2%) nell’industria ad agosto aumentano sensibilmente, sia per il mercato interno che per il mercato estero. Su base annua rispetto al 2015 il fatturato del settore industria aumenta del 6,8%. Se a questi dati uniamo i dati positivi della ripresa complessiva delle esportazioni con aumenti di punta nel mercato USA e Cinese, i dati positivi dell’agroalimentare e le notevoli performance del terzo trimestre per i servizi e il turismo, abbiamo un quadro economico dinamico e positivo. Lo avevamo sottolineato ad agosto quando tutti attaccavano il governo per i dati fermi sul PIL al secondo trimestre. I dati macroeconomici suggerivano però maggiore equilibrio ed era anche facile prevedere una crescita nel terzo trimestre, come la prudentissima Banca d’Italia ha preannunciato. Molti provvedimenti in corso di attuazione e le riforme approvate daranno sempre maggiore spinta alla crescita.

La ripresa degli investimenti pubblici e privati e la legge di bilancio approvata che continua a far scendere le tasse, a sostenere in modo forte la rivoluzione dell’industria 4.0 e il sostegno alle fasce sociali più deboli costruirà ulteriore carburante per la crescita. La stagione delle riforme di Renzi e del PD deve proseguire ed essere rafforzata a partire dal Si al referendum costituzionale. Con la demagogia e il populismo andremo solo a sbattere in Italia e in Europa”.

 

 

“L’aumento del fatturato del 4,1 per cento ad agosto rispetto al mese precedente è un segnale importante di ripresa e dimostra che l’industria italiana è tornata a produrre con buona pace di quanti scommettono sulla crisi e sui dati negativi. Se per costoro il tanto peggio è tanto meglio, il governo e il Pd proseguiranno invece con le politiche di espansione per favorire la ripresa, come la attuale legge di bilancio dimostra, e con la richiesta in sede europea di maggiori investimenti per sostenere la crescita”. Così Silvia Fregolent, vicepresidente del gruppo Pd alla Camera.

Ultimi articoli

Correlati

Primarie PD: i risultati definitivi

La Commissione nazionale per il Congresso rende noti i dati definitivi sull'affluenza alle Primarie del 26 febbraio e...

PD, oggi alle 15 il passaggio di consegne Letta-Schlein

Si svolgerà oggi alle 15 nella sede del PD di Via Sant’Andrea delle Fratte 16 il passaggio di...

Buon lavoro Elly Schlein

“Il popolo democratico è vivo, c'è ed è pronto a rialzarsi con una linea chiara. Ce l'abbiamo fatta,...

Roggiani, affluenza attorno al milione di votanti

​​​​​"Mancano ancora i dati di alcune regioni e di alcune città, ma possiamo dire che l'affluenza si aggirerà...

Vota per un nuovo Partito Democratico

Domenica 26 febbraio si vota per la nuova segretaria o il nuovo segretario del PD. I seggi saranno aperti...
spot_img