spot_img
spot_img
HomeArchivioFiducia al Governo Gentiloni"Urgente...

Fiducia al Governo Gentiloni”Urgente dare al Paese un sistema di voto”
F

Via libera del Senato al governo di Paolo Gentiloni che, dopo l’ok della Camera di ieri, ottiene così la fiducia del Parlamento. Il via libera di Palazzo Madama arriva con 169 voti favorevoli, 99 voti contrari e 0 astenuti.

*****

Intervento del presidente del consiglio, Paolo Gentiloni al Senato in replica alla discussione generale sulla fiducia al Governo.

 

“La fiducia che chiedo è basata sull’articolo 94 della Costituzione, ma è anche una fiducia particolare. Chiedo la vostra fiducia e esprimo la mia fiducia nei confronti del Senato e le sue prerogative”. Lo ha detto .

 

“La scelta di Renzi di dimettersi è stata di coerenza e merita il rispetto di chi ha a cuore la serietà e la dignità della politica”, ha sottolineato Gentiloni, precisando: “Non siamo innamorati della continuità, volevamo una convergenza più larga, ma c’è stata una indisponibilità da parte di alcune forze politiche”, ha aggiunto. “Sottrarsi sarebbe stato più facile”, dice il premier, ma “sarebbe stato pericoloso per il Paese. Questo governo si fa carico di questa situazione”.

 

A proposito della legge elettorale, il governo “non sarà attore protagonista”, ma “avrà il compito di facilitare la ricerca di una soluzione e anche di sollecitare le forze politiche”, perché “c’è un’urgenza di dare al Paese un sistema di voto, il tema non è una valvola da aprire o chiudere”, serve al funzionamento della democrazia.

“È importante dare all’Italia stabilità e certezza”, ha sottolineato Paolo Gentiloni, nel corso del suo intervento a Palazzo Madama.

 

Per il premier, “il compito principale” del governo appena nato “è completare le riforme avviate”. “Servono risposte credibili” – continua Gentiloni – “sul Sud, sul lavoro, sulla giustizia, sul completamento sulle norme sulle pensioni. Occorrerà lavorare con responsabilità”.

 

“C’è stata una discussione molto sbagliata negli ultimi mesi da parte di chi ha presentato le riforme costituzionali come chissà quale tentativo autoritario. Invito chi in questi mesi si è battuto, alzando la bandiera del Parlamento, a rispettare le regole e a partecipare alle riunioni” delle Camere, “a farlo in maniera civile come prevede la Costituzione”. Così il presidente del Consiglio, intervenendo al Senato. “Non c’è dubbio che in gioco”, assieme alla legge elettorale, “c’è anche l’evoluzione del nostro sistema, come è stato negli ultimi anni. Non c’è dubbio che quando discuterete, e il governo darà il suo contributo alle nuove regole, sarà una discussione che inciderà nel modo di concepire il funzionamento della nostra democrazia. Difenderò le prerogative del Parlamento, lo farò nei confronti di tutti”, ha aggiunto.

 

Gentiloni ha poi citato Carlo Azeglio Ciampi, al termine della replica nell’Aula di Palazzo Madama, dicendo che servirà “con umiltà gli interessi del Paese”.

Ultimi articoli

Correlati

Primarie PD: i risultati definitivi

La Commissione nazionale per il Congresso rende noti i dati definitivi sull'affluenza alle Primarie del 26 febbraio e...

PD, oggi alle 15 il passaggio di consegne Letta-Schlein

Si svolgerà oggi alle 15 nella sede del PD di Via Sant’Andrea delle Fratte 16 il passaggio di...

Buon lavoro Elly Schlein

“Il popolo democratico è vivo, c'è ed è pronto a rialzarsi con una linea chiara. Ce l'abbiamo fatta,...

Roggiani, affluenza attorno al milione di votanti

​​​​​"Mancano ancora i dati di alcune regioni e di alcune città, ma possiamo dire che l'affluenza si aggirerà...

Vota per un nuovo Partito Democratico

Domenica 26 febbraio si vota per la nuova segretaria o il nuovo segretario del PD. I seggi saranno aperti...
spot_img