spot_img
spot_img
HomeArchivioEnergia, Braga: Servono azioni...

Energia, Braga: Servono azioni urgenti del Governo su caro bollette per famiglie e imprese
E

“L’aumento del costo dell’energia è una priorità su cui il PD chiede un impegno rapido del Governo, con provvedimenti che rafforzino le misure già messe in campo nei mesi scorsi e con l’ultima legge di bilancio”.

Lo dichiara in una nota Chiara Braga, responsabile Ambiente della segreteria nazionale del Pd.

“Servono – aggiunge Braga – risorse a sostegno dei settori economici più colpiti, della manifattura energivora e delle pmi, anche prevedendo uno scostamento di bilancio, destinando in modo strutturale i proventi delle aste ETS e lavorando su ipotesi percorribili di compartecipazione ai costi da parte dei produttori e della finanza che in questa fase stanno realizzando extraprofitti a seguito dell’aumento esponenziale del prezzo del gas.

Il gas resta una fonte di transizione necessaria per il nostro Paese, indipendentemente dalla tassonomia europea ancora in corso di discussione. Il nostro Paese deve lavorare per diminuire la dipendenza da forniture fortemente instabili, puntando a un governo europeo dell’approvvigionamento.

La priorità ora è concludere rapidamente l’approvazione del PiTESAI, come si era impegnato a fare il Ministro Cingolani, sapendo che anche l’incremento di produzione da pozzi esistenti ha tempi tecnici previsti che superano i 18 mesi.

È il momento di lavorare sulla revisione degli interventi sull’IVA e sull’incidenza degli oneri di sistema e del sistema attuale degli incentivi sulle bollette. E soprattutto accelerare rapidamente la produzione di energia rinnovabile, rendendo operativo nel più breve tempo possibile il meccanismo delle aste, completando l’individuazione delle aree idonee da parte di Governo e Regioni, sbloccando e accelerando le procedure autorizzative con l’operatività della Commissione VIA-VAS del PNRR e consentendo il repowering con tecnologie più efficienti degli impianti esistenti, investendo sui sistemi di accumulo e accompagnando lo sviluppo nel Paese delle comunità energetiche.

Chi invece si ostina a parlare di nucleare come ricetta per risolvere l’emergenza attuale del costo dell’energia lo fa in malafede, ben sapendo che non esiste oggi nessuna tecnologia applicabile e nessun “nucleare pulito”.

Basti pensare allo sforzo non banale in cui è finalmente impegnato il nostro Paese nel realizzare il deposito nazionale delle scorie a bassa e media intensità, spesso con l’opposizione strumentale sul territorio di forze politiche come la Lega che a livello nazionale si professano a favore del nucleare”.

Ultimi articoli

Correlati

Primarie PD: i risultati definitivi

La Commissione nazionale per il Congresso rende noti i dati definitivi sull'affluenza alle Primarie del 26 febbraio e...

PD, oggi alle 15 il passaggio di consegne Letta-Schlein

Si svolgerà oggi alle 15 nella sede del PD di Via Sant’Andrea delle Fratte 16 il passaggio di...

Buon lavoro Elly Schlein

“Il popolo democratico è vivo, c'è ed è pronto a rialzarsi con una linea chiara. Ce l'abbiamo fatta,...

Roggiani, affluenza attorno al milione di votanti

​​​​​"Mancano ancora i dati di alcune regioni e di alcune città, ma possiamo dire che l'affluenza si aggirerà...

Vota per un nuovo Partito Democratico

Domenica 26 febbraio si vota per la nuova segretaria o il nuovo segretario del PD. I seggi saranno aperti...
spot_img