spot_img
spot_img
HomeArchivioDirezione PD, politica estera,...

Direzione PD, politica estera, referendum, Mezzogiorno, questi i temi della Newsletter PD dell’8 luglio 2016
D

Care democratiche, cari democratici,

 

si è svolta la Direzione nazionale del PD, che ha aperto ad un confronto proficuo sui temi di politica internazionale e terrorismo, Europa, immigrazione, amministrative, referendum costituzionale e forma partito.

Il futuro del PD è tra la gente, il Referendum è lo snodo cruciale“, ha detto il segretario Matteo Renzi nella relazione di apertura. Video.

“Questo partito è la più grande speranza per l’Italia e per l’Europa, ma è inaccettabile non avere consapevolezza della gravità della partita e della responsabilità che sta su di noi”, ha concluso il segretario nella replica finale. Video.
Guarda i video di tutti gli interventi.

Foto di Stefano Cagelli

 

Sul referendum e sulleriforme costituzionali, Renzi: “Siamo a un bivio. Se vince il No al referendum torniamo nella palude”.
Guerini: “Sul referendum non ci siamo mai sottratti ad un confronto costruttivo“. Martina: “Allargare il campo con comitati della sinistra per il Sì“.

Prosegue la mobilitazione del PD “Basta un sì” per la raccolta delle firme per sul referendum costituzionale. Il sito della campagna www.bastaunsi.it

I materiali del referendum costituzionale 2016: il volantino; il vademecum; materiali social media; volantino informativo; locandina per raccolta firme; modulo dati privacy. Video spot della campagna.

 

Basta un Sì

 

Delrio: “L’Italicum è un’ottima legge che garantisce governabilità”. Intervista al Ministro delle Infrastrutture sul Corriere della Sera.

Stretta del ministro Marianna Madia per i ‘furbetti’ della P.A.: “Basterà una foto o un video per licenziare“, ha spiegato il ministro, “ora la sospensione scatta in 48 ore ed entro un mese arriva il licenziamento”. “Valorizziamo i dipendenti pubblici bravi, licenziamo i furbetti“.

 

Si è svolta l’Assemblea di Sinistra Riformista al Nazareno, l’intervento e video di Roberto Speranza: “Per un’Italia più giusta. Per un’Europa più solidale”.

 

Nelle ultime settimane la politica estera è stata tristemente al centro del dibattito anche all’interno del PD, per i luttuosi e tragici eventi che l’hanno caratterizzata. Dopo la strage a Dacca, Renzi ha dichiarato in conferenza stampa: “Siamo più forti di chi pensa di distruggere i nostri valori“. Ilsottosegretario agli Esteri, Enzo Amendola ha dichiarato: “Il jihadismo internazionale ha ampliato la sua caratura geografica dall’Africa all’Asia, incuneandosi in quelle società dove problemi politici e sociali o veri e propri fallimenti degli Statihanno radicato follia e violenza”.

 

Dopo l’attentato a Istanbul, “si conferma la necessità di un impegno a tutto campo per la sicurezza e contro il terrorismo“, ha commentatoil ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni.

 

Il premier si è recato a San Pietroburgo, in occasione del ‘Forum economico internazionale’, dove ha ribadito “l’importanza che la Russia partecipi ai tavoli sulle crisi nel Mediterraneo e che sia partner strategico per risolvere i grandi confitti in atto“.

 

La Commissione Europea ha approvato un primo progetto per l’Africa ripreso dalle proposte italiane. “C’è bisogno di un maggiore impegno se vogliamo salvare l’Africa dall’emigrazione e l’Europa dalla paura”. Così Matteo Renzi in un post su Facebook.

 

immigrati

 

Il ministrodella Difesa Pinotti alla vigila del vertice Nato di Varsavia (8 e 9 luglio) ha proposto, contro il terrorismo “un ponte tra Nato e Mosca e un’Europa più integrata, perchèl’Alleanza atlantica ed i suoi membri europei siano chiamati a riflettere e dare risposte”.

 

Brexit ha aperto ad un dibattito molto acceso, questi i commenti degli esponenti democratici.
Renzi: “L’Ue è più forte di ogni difficoltà e l’Italia farà la sua parte nel nuovo percorso” e ancora: “Minimizzare o strumentalizzare il voto sulla Brexit è un errore politico. L’Italia va a Berlino a testa alta”.

Taddei: “Le crisi sono un’occasione per rompere l’inerzia del processo politico e superare la pigrizia di classi dirigenti stanche e incapaci“.

Gentiloni: “Unione da rinnovare contro l’effetto domino“, “Mi auguro che si adotti il modello norvergese“.

Europarlamentari PD: “Ora Farage se ne vada dal Parlamento europeo“.

 

Durante il Consiglio europeo, per la prima volta “a 27”, Renzi ha sottolineato come “l’Italia sia impegnata per un salto di qualità all’interno dell’Unione. L’Italia non prende più lezioni in Europa, siamo un Paese che vuole dare una mano con le sue idee”.

Nell’incontro a Berlino tra Matteo Renzi, Angela Merkel, Francois Hollande, antecedente al Consiglio è emersa chiaramente la volontà di “voltare pagina. L’Ue deve essere sempre più solidale e capace di guardare al futuro“.

 

Foto di governo.it
Foto di governo.it

 

Finalmente il Mezzogiorno inverte la rotta dopo 7 anni di recessione. Stefania Covello, responsabile Mezzogiorno: “Le misure del governo per Sud danno buoni risultati“.”I dati dello Svimez sanciscono la fine della recessione nel Mezzogiorno, con una stima di crescita positiva nel 2015 del +1%, superiore anche allo 0,7% del resto del Paese”.

Anche Renzi ha esortato: “Il Sud è il motore elettrico del Paese, l’energia pulita la dobbiamo trasportare dal Sud al Nord, realizzando le infrastrutture”.

 

Mezzogiorno

 

In campo agricolounimportante passo avanti si registra per i produttori e allevatori italiani, con la firma del decreto sull’origine del latte in etichetta. Il ministro Maurizio Martina: “Passo storico che può aiutare tutto il sistema lattiero caseario italiano. Un settore che nel suo complesso vale più di 20 miliardi di euro“.

 

La responsabile Agricoltura Sabrina Capozzolo ha presentato la proposta di legge per l’istituzione dei Consorzi agricoli innovativi, elaborata in collaborazione con i giovani della fondazione “Cultura Democratica”.

 

L’ambiente sempre al centro del lavoro del PD, la responsabile Chiara Braga annuncia: “Entra in vigore il tanto atteso nuovo Conto Termico: il regime di incentivi per l’incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili”.

 

Firmano il decreto sulle rinnovabili, da 9 miliardi per i prossimi 20 anni”, lo annuncia il premier in conferenza stampa. I consumi finali di energia tornano a crescere. Italia in anticipo su obiettivo rinnovabili al 2020.

Relazione sulla situazione energetica nazionale.

 

Nel contempo si rafforza la lotta agli ecoreati e il coordinamento per la repressione dei reati ambientali, Braga: “Con ok alla commissione ambiente presto via libera definitivo della Camera alla riforma delle agenzie ambientali“. E’ legge la riforma del Sistema nazionale per la protezione dell’Ambiente.Mentre, il disegno di legge sul consumo di suolo è stato approvato in prima lettura alla Camera.

 

Giustizia, introdotto il reato di depistaggio che entra dunque nel Codice penale. Il ministro Andrea Orlando: “La ricerca della verità ha un nuovo strumento“.

 

Welfare. La Camera ha approvato in via definitiva il disegno di legge “Dopo di noi” sull’assistenza a favore delle persone con disabilità grave senza sostegno familiare, perché nessun disabile resti solo. Il messaggio di Renzi.

 

Contro il femminicidio serve una rivoluzione culturale, l’intervento della vicepresidente del Senato Valeria Fedeli su l’Unità: “Un decalogo per opporsi alla violenza“.

Il ministro Maria Elena Boschi: “Contro il femminicidio la vera sfida è educativa e culturale“, “Il piano anti violenza inizia dalle scuole“.
Approvato il dl banche, un decreto fondamentale per i risparmiatori e le imprese. L’approfondimento dei Deputati PD.

 

info_banche

 

I dati Istat confermano la continua crescita dell’occupazione, il responsabile economico Filippo Taddei: “300mila occupati in più rispetto al gennaio 2015 ed una grande trasformazione a favore del lavoro stabile“.

Sempre secondo l’Istatprosegue l’andamento positivo del sistema Italia, Silvia Fregolent, parlamentare democratica: “Nel primo trimestre 2016, la pressione fiscale ha fatto registrare una riduzione di 0,2 punti, attestandosi al 38.9%”, sale il potere d’acquisto delle famiglie, addirittura del 2,3%“.

 

Firmato l’accordo su Almaviva, salvi 3000 posti di lavoro“, lo annuncia la vice ministra allo Sviluppo Economico Teresa Bellanova.

 

Anche quest’anno puoi sostenere il Partito Democratico destinando il 2×1000 della quota Irpef, in sede di dichiarazione dei redditi.

Scrivi M20 nello spazio dedicato al 2×1000 della tua dichiarazione dei redditi e firma accanto.Materiali web – 2×1000. FAQ – 2×1000.Materiali tipografici – 2×1000.La newsletter del Tesoriere Francesco Bonifazi.

 

 

Seguiteci sul sito delPartito democraticoe sui nostri social networkFacebookeTwitter.

Ultimi articoli

Correlati

Primarie PD: i risultati definitivi

La Commissione nazionale per il Congresso rende noti i dati definitivi sull'affluenza alle Primarie del 26 febbraio e...

PD, oggi alle 15 il passaggio di consegne Letta-Schlein

Si svolgerà oggi alle 15 nella sede del PD di Via Sant’Andrea delle Fratte 16 il passaggio di...

Buon lavoro Elly Schlein

“Il popolo democratico è vivo, c'è ed è pronto a rialzarsi con una linea chiara. Ce l'abbiamo fatta,...

Roggiani, affluenza attorno al milione di votanti

​​​​​"Mancano ancora i dati di alcune regioni e di alcune città, ma possiamo dire che l'affluenza si aggirerà...

Vota per un nuovo Partito Democratico

Domenica 26 febbraio si vota per la nuova segretaria o il nuovo segretario del PD. I seggi saranno aperti...
spot_img