spot_img
spot_img
HomeArchivioDalla parte di chi...

Dalla parte di chi cambia l’Italia – Festa nazionale Economia e Lavoro
D

festa_economia
 

Dopo due anni a Piombino, laFesta Nazionale del PD su Economia e Lavorosi sposta aBolognadove viene ospitata dalla Festa dell’Unità della Federazione di Bologna.Così come l’economia Italiana evolve dalle crisi industriali in via di soluzione ai nuovi investimenti che rinnovano la nostra identità produttiva, la Festa dell’Economia e Lavoro passa da Piombino a Bologna.

 

La Festa Nazionale dell’Economia e del Lavorodurerà3giorni peroltre10dibattiti serratiche, grazie all’ospitalità della Federazione di Bologna, vedranno davenerdì11adomenica13 settembreil Parco Nordtrasformarsinelcentro del dibattito di politica economica del paese,per discutere di riforme fatte e da fare, della prossima Legge di Stabilitàedi quale Europavogliamo.

 

Con il Ministro dell’EconomiaPier CarloPadoaneFilippo Taddei,il 13 settembre, si discuteràdi come lapolitica economicadel Governo,con particolare attenzioneallariduzione delle tasse, possa aiutare a trasformare la politica europea.

 

DiEuropae diEurosi continuerà a parlare,il 12 settembre, attraverso il confronto tra due economistidel calibro diFrancesco GiavazzieLuigiZingalese il Sottosegretariocon delega alle Politiche EuropeeSandroGozi.

 

Sempreil 12 settembresi svolgerà un dibattito specificatamente dedicato alladelega fiscale, lariforma del Fiscoe la lotta all’evasione. Vi parteciperannoalcuni tra i principali esponenti della commissioni finanzee bilancio: Marco Causi, Mauro Marino e Giorgio Santini.Oltre che di lotta all’evasione, dedicheremosabato mattinaun’iniziativa all’economia criminale, le sue sfaccettature e le politiche per disintegrarla.

 

Non di solo Fisco vive la politica economica, la revisione della spesa pubblica sarà la grande operazione industriale della legge di stabilità: l’11 settembre la tre giorni si apre con un confronto tra esperti come MassimoBordignone LuigiMarattin, e il viceministroEnricoMorando.

 

Non poteva mancarelariforma dellavoro.Si parte l’11 settembrecon il ministrodel LavoroGiulianoPolettie Filippo Taddei,insieme al ConsigliereEconomicodi ChigiTommaso Nanniciniper affrontareil senso complessivo della riforma, come il lavoro sta cambiando e come lo abbiamo cambiato.

 

Si continuerà ad approfondire la riforma del lavorodiscutendo come muta e si potenzia laprotezionedei lavoratori nei momenti di crisidella vita lavorativa: ne discuterannoesperti comeStefano Sacchi e Marco Leonardi insieme adAnnamaria Parente edesponentisindacali. Sarà un occasione per evidenziare gli interventi del Jobsactsul fronte delle politiche passive e il passo in avanti sulle politiche attive.

 

Sabato 12 settembre, conDeboraSerracchiani, che ha introdotto nella sua regione una formaavanzatadi sostegno al redditominimo,eil sottosegretario PierpaoloBaretta,discuteremo del welfare del futuro.

La Festa dell’Economia e del Lavoro non dimentica illavoro autonomoe dedica al tema e alle proposte di intervento, un’iniziativa di dibattito con Maurizio Del Conte,Paola DeMicheli, Tiziano Treue Dario Di Vico.

 

Domenica13, nella serata conclusivadiscuteremodi politiche industrialie trasformazione produttivaconi sottosegretariTeresaBellanovaeClaudio De Vincentiinsieme ad imprenditori comeAlbertoVacchieRenato Soru.

 

Sarà una festa ambiziosa nella discussione, perché ambiziosi sono gli obiettivi della nostra politica economica:parleremo di tutto ciò che abbiamo fatto, di cosa stiamo facendo e di cosa dovremo fare per portare l’Italia fuori dalla crisi e restituirle un futuro.

 

Sarà anche una Festa della curiosità e della riscoperta, che simbolicamente inizierà venerdì mattina con una visita ad alcune imprese, G.D. del Gruppo Coesia e IMA, due imprese leader sul mercato mondiale ed esemplari per il ruolo che svolgono all’interno della comunità locale. L’ultima tappa sarà WCap Accelerator il programma di open innovation di Telecom Italia che seleziona, finanzia, e accelera startup in ambito digitale. Le imprese partecipanti all’iniziativa accoglieranno un gruppo di nostri dirigenti, locali e nazionali, e di studenti.

 

Ognuno di noi conosce la realtà del proprio lavoro, ma dobbiamo avere uno sguardo e un’esperienza più ampia per comprendere meglio la velocità e la portata dei cambiamenti in atto.

 

Sarà possibile seguire i dibattiti dei ministri Giuliano Poletti e Pier Carlo Padoan in diretta streaming sul sito della Festa de l’Unità di Bologna.

Scarica il programma della Festa de l’Unità su Economia e Lavoro di Bologna 2015

Ultimi articoli

Correlati

Primarie PD: i risultati definitivi

La Commissione nazionale per il Congresso rende noti i dati definitivi sull'affluenza alle Primarie del 26 febbraio e...

PD, oggi alle 15 il passaggio di consegne Letta-Schlein

Si svolgerà oggi alle 15 nella sede del PD di Via Sant’Andrea delle Fratte 16 il passaggio di...

Buon lavoro Elly Schlein

“Il popolo democratico è vivo, c'è ed è pronto a rialzarsi con una linea chiara. Ce l'abbiamo fatta,...

Roggiani, affluenza attorno al milione di votanti

​​​​​"Mancano ancora i dati di alcune regioni e di alcune città, ma possiamo dire che l'affluenza si aggirerà...

Vota per un nuovo Partito Democratico

Domenica 26 febbraio si vota per la nuova segretaria o il nuovo segretario del PD. I seggi saranno aperti...
spot_img