spot_img
spot_img
HomeArchivioBellanova: "Io in corsa...

Bellanova: “Io in corsa alla primarie? Non servono altri nomi Il Pd torni a parlare di contenuti o sarà implosione”
B

Senatrice Teresa Bellanova, è ancora ipotizzabile una sua candidatura alle primarie del Pd?

«Non è all’ordine del giorno. Di certo non mi sembra il caso di aggiungere a un così nutrito pacchetto di mischia, tutto maschile e molto di apparato, l`ottava candidatura. La mia priorità non è questa, e non in questo modo».

Vale a dire?

«Non serve aggiungere nomi a nomi. Ci sono segmenti del sistema-Italia che non hanno più interlocutori perché per questo governo e per questa Manovra le parole d’ordine e le priorità sono totalmente altre. Penso alla dorsale manifatturiera, alle eccellenze imprenditoriali, ai giovani che si sono formati fuori. Chi parla a questi mondi?»

È un rimprovero ai candidati in campo?

«Non rimprovero nessuno, faccio delle constatazioni di buon senso. Ci si sta aggrovigliando sui nomi senza che sia chiaro cosa distingue uno dall’altro. Non ci sono piattaforme programmatiche, ci sono solo cognomi di persone che hanno ricoperto ruoli importanti nei precedenti governi dem o che vengono sostenuti da parti ugualmente importanti di quegli esecutivi. In base a cosa chiediamo ai nostri iscritti e ai nostri potenziali elettori di scegliere? Per questo dico che il Pd corre il rischio di implodere».

E lei l’ha fatta una scelta? Chi sosterrà?

«Non è un concorso di bellezza e io non devo iscrivermi a nessuna tifoseria. Al momento ascolto».

Ha fatto riferimento a Manovra. Il nodo resto il reddito di cittadinanza?

«Di Maio può stampare tutte le tessere che vuole, la sua è una operazione elettorale, non strutturale. La priorità di questo paese è il lavoro, sono le infrastrutture fisiche, è l’occupazione di qualità, è l’asse formazione-innovazione. Solo così si aggrediscono le povertà».

Infine, in Puglia il governatore Emiliano e il senatore Stefàno litigano sulle candidature delle prossime regionali….

«Che saranno tra due anni, il che destituisce di fondamento le polemiche, di qualsiasi natura, di cui leggo sui giornali. Immagino che la Regione debba garantire una sanità che funzioni, una gestione dei rifiuti adeguata, adeguato sostegno ai comparti produttivi, qualità dell’agricoltura, solo per indicare alcuni temi. Il resto è chiacchiera o inutile perdita di tempo. Qualsiasi incoronazione anzitempo è solo un bluff».

Ultimi articoli

Correlati

Primarie PD: i risultati definitivi

La Commissione nazionale per il Congresso rende noti i dati definitivi sull'affluenza alle Primarie del 26 febbraio e...

PD, oggi alle 15 il passaggio di consegne Letta-Schlein

Si svolgerà oggi alle 15 nella sede del PD di Via Sant’Andrea delle Fratte 16 il passaggio di...

Buon lavoro Elly Schlein

“Il popolo democratico è vivo, c'è ed è pronto a rialzarsi con una linea chiara. Ce l'abbiamo fatta,...

Roggiani, affluenza attorno al milione di votanti

​​​​​"Mancano ancora i dati di alcune regioni e di alcune città, ma possiamo dire che l'affluenza si aggirerà...

Vota per un nuovo Partito Democratico

Domenica 26 febbraio si vota per la nuova segretaria o il nuovo segretario del PD. I seggi saranno aperti...
spot_img